Al via i lavori sul ponte Corleone: a Palermo è tutto pronto per intervenire




Linizio dei lavori di messa in sicurezza del ponte Corleone, in via Regione Siciliana, direzione Catania è fissato per domani.

Il restringimento ha creato un vero e proprio effetto imbuto. Da mesi il tratto è stato rallentato, apportando un grande disagio alla città e a chi si sia trovato a doverne uscire, essendo anche unico punto di passaggio. 

Si è provveduto a contenere i rischi, oltre che col restringimento, con una limitazione del limite di velocità, col divieto di transito per i mezzi pesanti, con l’installazione di autovelox e con pattuglie che hanno sorvegliato costantemente la zona, allo scopo di evitare il ripetersi di momenti di blocco totale, come quello verificatosi lo scorso Natale, quando occorrevano non meno di 4 ore per uscire dalla città. 

I tempi previsti per questa prima fase dei lavori prevedono un cantiere di circa 10 mesi per una spesa di circa 7 milioni di euro. L’amministrazione spera di trovare entro dicembre le somme necessarie (circa 30 milioni di euro) per la totale ristrutturazione del ponte, che prevede un’ampliamento fino al suo raddoppio. 

Domani a prendere il controllo del tratto sarà l’Anas, che ha stretto un Accordo Quadro con una ditta a cui sono affidati i lavori, a seguito di un accordo firmato a settembre tra Anas, amministrazione comunale e il commissario straordinario Matteo Castiglioni

Non è ancora chiaro come sarà gestita la viabilità a partire da domani, in un primo momento non è prevista la chiusa della carreggiata. «Si cercherà di limitare a massimo i disagi per i cittadiniha dichiarato l’amministrazione comunaleE di procedere secondo i tempi previsti. Intanto si cercherà di reperire nuove risorse per il raddoppio del ponte».

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!