Furti auto, in ville e appartamenti a Isola delle Femmine e Capaci: l’allarme dei cittadini

2 min read

Rimani sempre aggiornato


Isola delle Femmine e Capaci sono diventate da pochissimo tempo le mete preferite dalla malavita giovanile del palermitano per la vendita di profumi rubati e degli innumerevoli danneggiamenti ad autovetture, regolarmente parcheggiate dai residenti durante le ore notturne.

Viaggiano in due, sempre in moto, sempre senza il casco protettivo, così avvicinano i residenti, e per lo più minacciamo il malcapitato o la malcapitata per l’acquisto forzato dei profumi che portano nello zaino, o dei  prodotti di bellezza rubati, alle  volte concludendo un discorso che il ricavato andrà al genitore che sconta una pena presso la locale casa circondariale di Palermo.
E poi ci sono i furti d’auto, o meglio,  degli  accessori dell’autovettura presa sott’occhio dal professionista del furto, come: tergicristalli o specchietti
 
Magari il furto avviene in piena notte, così alcuni lamentano il furto dei proiettori di profondità della propria autovettura, o parte dell’interno del veicolo, come l’autoradio di serie, e le parti del rivestimento sedile, per non parlare dei  tasti della console e cover della fiat panda, questo modello è il più richiesto da parte dei ladri d’auto. 
I cittadini sono esasperati per l’aumento della criminalità sempre più presente nella parte balneare lato spiaggia. Una manovalanza giovane e preparatissima. Così, dalla vicina Palermo, arrivano giornalmente centinaia di ladri specializzati in ogni settore nella pratica del furto, che poi  portano a casa una gran quantità di oggetti da rivendere al mercato nero. 
 
Molti segnalano un giovane che senza alcun timore entra ed esce dalle case, portando via con sé le piccole cose preziose per il proprio fabbisogno quotidiano. 
Eppure si attende ancora che qualcuno lo fermi, perché i residenti si stanno armando con tutte le cattive intenzioni, come recita il famoso detto: occhio per occhio e dente per dente.


CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli:

+ There are no comments

Add yours