Decollano gli Eurofighter: allarme nei cieli italiani per un aereo sospetto




Due caccia Eurofighter italiani si sono alzati in volo per un allarme nei cieli nel pomeriggio di ieri.

Sono entrate in azione le misure di sicurezza dall’aeronautica militare facendo rapidamente decollare due Eurofighter del 51° Stormo di Istrana (Treviso), a seguito dell’ordine immediato emesso dal Caoc (Combined Air Operation Centre) di Torrejon in Spagna, controllato dalla Nato.

La missione era verificare una traccia non identificata di un velivolo con cui si era perso il contatto radio, che stava viaggiando su una rotta diretta a Nord.

Raggiunto il velivolo è stata subito effettuata la procedura diidentificazione per accertare che non vi fossero situazioni di pericolo o di emergenza.

Dopo le verifiche si è accertato che si trattava di un ultraleggero decollato dall’Isola d’Elba e diretto all’aeroporto di Bresso, naturalmente i caccia lo hanno scortato fino all’atterraggio.

Dal 2018 il sistema di difesa aerea nazionale italiano possiede anche gli innovativi F-35A, che contribuiscono, con specifiche capacità operative e tecnologia di ultima generazione, alla difesa dei cieli italiani e non solo integrati con il sistema internazionale essendo di ultimissima generazione vengono utilizzati anche dalla Nato per sorvegliare lo spazio aereo dell’Alleanza nell’operazione denominata Nato di Air Policing.

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!