Nega il consenso per prelievo di sangue per alcol-test: termitano denunciato ma assolto dal giudice

TRIBUNALE TERMINI IMERESE: ASSOLTO PERCHE’ IL FATTO NON SUSSISTE

Condividi questo articolo



Agostino Bisesi, 40 anni, di Termini Imerese era accusato di guida in stato di ebbrezza.

Lo scorso anno Bisesi, alla guida della sua autovettura, era rimasto coinvolto in un sinistro stradale nell’area dell’agglomerato industriale di Termini Imerese, in cui ha riportato fratture ed un politrauma, ed è stato trasportato presso il pronto soccorso per le cure del caso. Qui le forze dell’ordine hanno chiesto ai sanitari di effettuare un prelievo al fine di accertare se il giovane avesse fatto abuso di alcolici o uso di stupefacenti.

I medici hanno chiesto a Bisesi il consenso al prelievo, poiché si tratta di un atto invasivo, ma il termitano si è rifiutato. Così è scattata la denuncia che, in un primo momento, ha portato all’emissione di un decreto penale di condanna col quale veniva applicata una multa di 16.500 euro.

Ma Agostino Bisesi, assistito dall’avvocato Salvatore Pirrone, ha presentato opposizione chiedendo un regolare processo.

Avv. Salvatore Pirrone

Il 21 giugno scorso il GIP, presso il Tribunale di Termini Imerese, Dott. C. E. Bencivinni, ha assolto il Bisesi perché “il fatto non sussiste”.

Il Giudice ha accolto la tesi difensiva sostenuta dall’avvocato Pirrone: i sanitari durante i giorni di ricovero avevano effettuato un prelievo per ben due volte al fine di controllare le condizioni di salute del Bisesi.

Gli inquirenti avevano quindi a disposizione il campione per controllare il tasso alcolico dell’imputato.
 La difesa ha sostenuto che non serviva nessun consenso dell’interessato per misurare la concentrazione di alcol nel sangue.

«Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a dimostrare l’assoluta estraneità del mio assistito alle accuse contestategli – ha affermato l’avvocato Salvatore Pirrone a margine dell’udienza – . Il mio assistito é stato privato ingiustamente della patente per più di un anno».  Il Giudice ha condiviso la tesi difensiva e, dunque, assolto il Bisesi.  


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.