Elezioni Palermo: arrestato un candidato al consiglio comunale di Forza Italia



Con l’accusa di voto di scambio politico-mafioso, a pochi giorni dalle elezioni amministrative 2022 il candidato al consiglio comunale di Forza Italia, Pietro Polizzi di 73 anni,  il suo collaboratore Manlio Porretto e il costruttore Agostino Sansone, sono stati arrestati dalla polizia su disposizione del gip.

La misura è stata avanzata sulla base di alcune intercettazioni e di altri elementi raccolti dagli investigatori nelle ultime settimane. 

Secondo una prima ricostruzione, Polizzi avrebbe fatto un patto con i boss dell’Uditore per recuperare i voti necessari a garantirsi la vittoria alle elezioni. Proprio sulla base di ciò nasce il rapporto con il costruttore Sansone.

Un indagine rapida ha portato il procuratore aggiunto Paolo Guido a chiedere e ottenere dal gip, in brevissimop tempo, l’arresto di Polizzi, che è anche un dipendente di Riscossione Sicilia e del suo collaboratore nonchè di Sansone. La conversazione chiave sarebbe stata intercettata circa venti giorni fa. Sono ancora in corso perquisizioni negli uffici e nell’abitazione di Agostino Sansone che in passato aveva già finito di scontare una pena per associazione mafiosa.  


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.