Turismo: il glossario per la progettazione culturale, una base solida per la valorizzazione dei beni nazionali

scritto da:

Redazione



Leggere una rivista di formazione alla ricerca richiede molto tempo, ma esiste anche un’altra barriera, sottovalutata e difficile da valicare: la mancanza di una adeguata formazione che ci permetta di leggere attivamente e criticamente la letteratura di natura artistico-culturale, che il nostro territorio vanta sino ad oggi. Barriere che ci portano a ignorare, di fatto, cosa possiamo trovarci davanti ai nostri occhi e cosa invece è inutile cercare per una propria ricerca personale.

Quello che vi stiamo proponendo in questo articolo, è la lettura di un glossario per la progettazione culturale, che tocca i tanti temi del diritto, e non, in fatto di tutela e fruibilità del nostro immenso patrimonio storico e contemporaneo, che difficilmente visto la grande diversità del nostro paesaggio, può permetterci di costruirci un’opinione personale e lineare.
Utile ai nostri lettori sarebbe seguire con costanza la filosofia culturale di una rivista che favorisca il ragionamento e sviluppi le nostre capacità critiche. Così lo proponiamo grazie al dialogo con il Professore Angelomaria Alessio, docente della materia del corso di ‘’Progettazione Culturale’’ presso la Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale che intende offrire a chi si trovi ad agire nel mondo dei beni culturali ecclesiali gli elementi essenziali per un corretto approccio progettuale di valorizzazione.

La consapevolezza della valenza del bene culturale, non solo come oggetto di arte e di storia ma, come parte integrante di dinamiche territoriali, sociali, religiose e politiche che contribuiscono a definire l’identità di un territorio e di una comunità, rende quanto mai urgente oggi la formazione di operatori del settore capaci di operare su progetti complessi, in sinergia con gli altri protagonisti del processo di valorizzazione.

Le parole del Professore Angelomaria Alessio

Il Professore lascia una traccia sul panorama culturale del paese aprendo il ‘’Glossario’’ con le seguenti parole:
«Nel corso dell’Anno Accademico 2020-2021 ho avuto il privilegio di incontrare un folto, variegato ed attivo gruppo di studenti, presso la Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, durante il Corso da me tenuto di Progettazione Culturale: un mix veramente interessante di professionalità, estrazioni, provenienze, interessi, età e obiettivi. Con loro e per loro, per dare maggior spessore alla ricerca, si è pensato di abbozzare una prima provvisoria traccia di Glossario della Progettazione Culturale, tentando di articolare le voci, o meglio i temi, a partire dall’esperienza degli studenti della Scuola. 36 studenti hanno tentato di mettersi in gioco nel riarticolare i concetti espressi dalle voci di un glossario neutro, giungendo ad una prima parziale, provvisoria, ma soprattutto interessante prospettiva, che rispecchia necessariamente anche l’eterogeneità degli studenti, per provenienza, cultura e formazione. È proprio però questa “particolare imperfezione collettiva delle voci” dovuta a fattori ambientali, che denota e impreziosisce le prospettive, caratterizzandone diverse come vere e proprie suggestioni. Le presentiamo quindi così, come semplici suggestioni, che stimolino ad un approfondimento personale e aprano a nuove prospettive ed interpretazioni».

Cliccando qui vi proponiamo il link per la lettura del “Glossario”; consigliato come proposta di lettura e approfondimento anche per le ricerche. 
Infine, ringraziamo il Dottore Sergio D’Amore, da sempre attento alle tematiche culturali e stimatore del nostro giornale per averci segnalato la notizia e aver preso parte, anch’esso al progetto. Infatti, all’interno della pubblicazione che potrete leggere al link cliccabile, vi è un suo contributo sui beni pubblici. 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *