Una nuova grande opera scultorea per Gerry Bianco, omaggio allo scultore scomparso Pietro Consagra FOTO



Una grande opera sta per nascere ad iniziativa dello scultore mazarese Gerry Bianco.
L’opera monumentale dal titolo “Anime sarà realizzata in ferro ,con dimensioni di 12.00 mt di altezza,sarà realizzata e sponsorizzata dai Cantieri Navali Giacalone di Mazara del Vallo, con la collaborazione dell’ex consigliere comunale Francesco Foggia.

L’opera dalla sua forma bi frontale riecheggia lo stile dello scomparso Pietro Consagra, la sua forma fatta di vuoti e pieni riecheggia le anime e gli spiriti degli artisti scomparsi che aleggiano intorno a noi. Una grande ferro a T che fa da cornice all’opera ne descricve con scritta traforata il titolo e la dedica omaggio all’artista non più vivente.
L’opera verrà collocata nel territorio mazarese, migliorerà uno spazio urbano in cui i fruitori potranno “vivere” l’opera d’arte percorrendola e attraversandola .

Gerry Bianco -Architetto – Scultore – Pittore- Scenografo – Designer – Musicista

Nasce nel 1961 a Mazara del Vallo(TP), dove vive e lavora. Artista poliedrico è ,incline a tutte le forme nuove d’arte contemporanea, si definisce artista della “Linea a colpo di frusta”, ama la linea sinuosa, dinamica e in movimento. Si ispira al Movimento Futurista di Umberto Boccioni. Compie gli studi presso l’Istituto Regionale d’Arte di Mazara e si Laurea in Architettura con il massimo dei voti, ha esercitato libera professione nel campo della progettazione architettonica, arredamento e design. Dal 1995 lavora presso Soprintendenza Beni Culturali di Agrigento e Trapani.

IMG-20210716-WA0034

Immagine 1 di 5

Vulcanico e creativo, si cimenta in tutte le forme d’arte possibili, spaziando in maniera disinvolta dalla pittura alla scultura. Lavora la pietra, il legno e il ferro e vari materiali. Espone le sue opere presso importanti gallerie locali e nazionali, a partire dagli anni 80. Nel 1998 fonda il Movimento artistico “Sinergie Sinuose”. Dal 1992 ha realizzato importanti mostre nel territorio siciliano e nazionale ricevendo importanti premi e riconoscimenti. Il suo essere pittore e scultore si fonde sempre in modo repentino, segno della sua dirompente creatività. Ha realizzato moltissime scenografie teatrali e televisive per importanti compagnie nel mondo della cultura e dello spettacolo. Molte delle sue opere scultoree e pittoriche dalle grandi dimensioni sono sparse per il territorio siciliano,nazionale ed internazionale, nonché presso collezioni private. Ama i grandi formati per la pittura, e i grandi volumi per la scultura, ha realizzato opere fino a 22 tonnellate.

“E’ definito il “Pirandello delle tele e delle sculture”, raccontando tutta la sua passione per il mondo siciliano, un artista che si muove dentro il linguaggio della forma, fra contenuti e ricerca spasmodica dello spazio e della linea contorta. Artista 360 gradi, dal temperamento vulcanico e dalla capacità creativa ed inventiva straordinaria. La sua intelligente combinazione di colore e forma, da ritmo ad un dinamismo accattivante che rende piacevole le sue forme”.( Luigi Biondo Direttore del Museo d’arte Moderna di Palermo)
Ha dato vita alle tecniche varie come: “I Quadrimension”(pitture tridimensionali), “Le Sculture Reticolari” (sculture in ferro) “Le anime D’ulivo” (sculture in legno), “La Dimensione della Materia”(sculture in cemento e marmo).
Nel 2000 ha pubblicato la sua monografia catalogo “Sinergie Sinuose. Dal 2007 ha realizzato grandi sculture sulla sabbia, definite “Granelli di Sabbia”, che l’autore lascia alla memoria visiva e al ricordo del solo scatto fotografico. Negli ultimi anni realizza tanti murales nelle piazze siciliane.
Nel 2012 diventa campione del mondo insieme a 373 artisti, realizzando la tela più lunga del mondo al “Guinnes World Record”.
Delle sue opere si trovano sparse in territori internazionali: Madagascar, e Canadà, Galleria Sicilia di Mazara ,Museo di Gibellina,Campidoglio a Roma,comune di Bergamo,ospedale di Mazara,Agrigento, Menfi,Gibellina, Porto Empedocle, Finale di Pollina.ecc. e in collezioni private. Molti i critici e giornalisti hanno scritto di lui su giornali,quotidiani e riviste d’arte.
Delle sue grandi opere pubbliche possiamo citare:
– il monumento di 12 tonnellate 3.80 mt., in piazza Fiera a Strasatti di Marsala dal titolo “Fluido Divino” anno 2013,
– la monumentale opera in calcestruzzo di 22 tonnellate dal titolo “La dimensione del tempo” anno 2019, collocata presso Borgata costiera di Mazara del Vallo con altezza di 5.30 mt,
– la grande opera pittorica(180x 155) denominata “La grande Battaglia” anno 2016, collocata presso il Campidoglio in Roma con video che ha ottenuto 23.000 visualizzazioni;
– grande opera pittorica (2.80 x 1.65) dal presso Fianarantsoa 2° capitale Madagascar titolo “La ricchezza dell’arte in una goccia di povertà” anno 2012;
– max tela(2x 5 metri) dal titolo “Tensione a Gibellina” anno 2011, presso il “Museo Civico d’Arte Contemporanea” di Gibellina
– opera pittorica “Trama” (5 mt x 2 ) che si trova presso la galleria Sicilia di Mazara realizzata nel 2012,
– opera pittorica(4.50x 1.50) presso il Municipio di Campobello di Mazara titolo “Polis” anno2015,
– opera pittorica(3.50x 1.50) presso l’ospedale Abele Aiello di Mazara “L’urlo della speranza” anno2019,
-Murales “La sulana nell’arte” (7.00 x 2.80) presso costiera di Mazara del Vallo anno2019,
-Opera Pittorica “L’arte contro il covid” un puzzle realizzato dall’artista insieme a 50 artisti nazionali,collocato presso la città di Bergamo anno 2020 su progetto e idea dello stesso.
Murales (5.00 x 3.00) presso Istituto commerciale di Mazara del Vallo anno2008,





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *