La catanese Levante dà ragione ai palermitani: ‘L’arancina è femmina!’



La cantautrice di Palagonia dice la sua e regala un assist ai palermitani.

L’arancina è femmina e stavolta lo dice una catanese doc come Levante. La cantautrice, nata in Sicilia e rimasta a Palagonia fino all’adolescenza, è entrata a gamba tesa nel simpatico “gender problem” che da secoli vede spaccata in due la Sicilia: si dice “arancino” o “arancina”?

Claudia Lagona (questo il vero nome dell’artista), durante un podcast dedicato all’amatissima terra d’origine (“La Sicilia si sente”, su Clubhouse), ha di fatto dato ragione ai “rivali” palermitani, confermando la femminilità dell’arancina, chiamata così per analogia all’arancia (frutto a sua volta dal nome femminile).

In realtà, prima di Levante, un’altra cantautrice etnea aveva detto la sua sulla questione, suscitando commenti simpatici e divertiti: Carmen Consoli. La “cantantessa”, oltre a teorizzare la femminilità dell’arancia palermitana, aveva però spezzato una lancia a favore dei catanesi “A Catania lo chiamiamo “arancino”, perché è a punta e ci ricorda la forma dell’Etna, ca è masculu!“.

Insomma, le proverbiali diatribe tra corregionali sembrano divertire anche due tra le più famose artiste dell’isola (tra l’altro amiche e legate da diverse collaborazioni). Entrambe le cantautrici hanno da poco ripreso l’attività concertistica e saranno presto in terra sicula.

Levante sbarcherà dalle nostre parti già a giorni, portando il suo ultimo tour “Dall’alba al tramonto” in ben tre città siciliane (Pollina, Castellammare del Golfo, Zafferana Etnea). Per quanto riguarda Carmen Consoli, le date in programma per i concerti sull’isola sono attualmente tre, due riguardanti Catania e una a Palermo, tutte previste per il prossimo mese di dicembre.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *