Palermo: organizzano matrimonio finto con 50 invitati per festeggiare il battesimo, sanzionati



Genitori organizzano un finto matrimonio vestiti in abito da cerimonia per festeggiare il battesimo della figlia. È successo realmente a Palermo, in zona Molara.  Il banchetto del matrimonio, che si sarebbe rivelato successivamente finto, è stato interrotto dai carabinieri giunti sul luogo dei festeggiamenti. 

Cinquanta invitati, madre della bimba vestita in abito da sposa e un suntuoso banchetto al ristorante per festeggiare “i novelli sposi”.  Quando si dice che la realtà, talvolta, supera la fantasia. Il tutto, naturalmente, accaduto in zona arancione. 
In seguito ai primi accertamenti effettuati dai carabinieri che sono giunti sul posto, è stato accertato che la coppia era già regolarmente sposata, 
Un battessimo che certamente sarà indimenticabile per i genitori, gli invitati e per il titolare del locale. Tre persone infatti, sono state multate per il mancato rispetto delle normative anticovid-19.
La sanzione amministrativa è scattata per i genitori della festeggiata e per il titolare del servizio di catering. Il ristorante, infatti, sarebbe dovuto essere chiuso. Sono in corso gli accertamenti nei confronti del titolare del ristorante. Sono state elevate sanzioni per 1200 euro.

I genitori della bimba hanno raccontato ai militari che stavano festeggiando il loro matrimonio. Credevano che in zona arancione si potesse fare. E invece, come da decreto, è consentita la sola celebrazione religiosa con rigide restrizioni.





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *