Raid contro ambulanza a Termini Imerese: la condanna del direttore del 118 Palermo-Trapani LE FOTO

Sul caso è intervenuto anche il Movimento Uniti Dipendenti 118

Condividi questo articolo

scritto da:

Redazione



A seguito della notizia diffusa sul nostro giornale (clicca qui per vedere cosa è successo), il direttore del 118 Palermo-Trapani, Fabio Genco, ha affermato: “Si tratta di un gesto gravissimo, ci auguriamo che le autorità competenti possano risalire ai delinquenti che hanno compiuto il vile gesto. L’ambulanza, in codice rosso, procedeva con le sirene accese, il mezzo è nuovo, arrivato da dieci giorni. Sono stati momenti di tensione per gli operatori sanitari che viaggiavano sull’ambulanza che ha dovuto arrestare la sua corsa ed attendere un altro mezzo che giungeva da un comune limitrofo, provocando così un ritardo nei soccorsi. Oltre al parabrezza è stato anche rotto il vetro lato autista – ha concluso Genco -. Fortunatamente la prontezza di riflessi dell’autista soccorritore ha evitato il peggio”. 

WhatsApp-Image-2021-05-02-at-16.03.17

Immagine 1 di 7

Il comunicato del Movimento Uniti Dipendenti 118

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *