Avvelena il patrigno con la pasta al salmone: la madre sarebbe fuori pericolo



Avvelena il patrigno e la madre con la pasta al salmone, successivamente avrebbe tentato di soffocare la donna, rimasta in vita. La tragica storia arriva da Bologna, dove un diciannovenne avrebbe architettato un piano perfetto per uccidere la madre e il suo nuovo compagno. A distanza di quattro giorni, però la madre non è più in terapia intensiva e avrebbe già parlato con le forze dell’ordine raccontando quanto accaduto nella serata di giovedì.  Il diciannovenne dovrà rispondere dell’accusa di omicidio e tentato omicidio, aggravati dalla premeditazione.

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *