Termini Imerese: pagamento tributi locali e sospensione attività, la lettera di Ara al sindaco Terranova

La missiva di Carmine D’Alessandro, presidente della neo associazione Ara

Condividi questo articolo



Desidero esprimerle a nome mio e dei miei Colleghi un sincero apprezzamento per l’attenzione e sensibilità dimostrata nell’ascoltare le nostre segnalazioni relative al difficile momento lavorativo ed alle conseguenti difficoltà economiche che la nostra categoria (ma non solo) sta subendo a seguito delle misure restrittive adottate dal Governo per contrastare l’attuale pandemia. 
Econ riferimento a tali difficoltà desidero informarla che nei giorni scorsi sono state recapitate a noi esercenti delle notifiche che intimano il pagamento di alcuni tributi comunali e più precisamente Il Art. 5 del Regolamento Comunale – Misure previste per sostenere il contrasto dell’evasione dei tributi locali – intimazione al pagamento entro 30 gg e non oltre dalla data di notifica, avvertendo che trascorso infruttuosamente tale termine verrà emesso procedimento di sospensione dell’attività ai sensi del predetto art. 5.

Il Nel 2020 tutto il settore HO.RE.CA a cui apparteniamo a causa delle chiusure totali o parziali ha subito un crollo dei fatturati e quindi degli incassi. A tacere del fatto che anche durante gli orari di
apertura consentiti, l’affluenza degli avventori non è stata assolutamente in linea con quella del periodo ante pandemia.
Ed a tal proposito, è anche il caso di ricordare, che già prima della pandemia la nostra Città si trovava in un stato di crisi socio-economica a causa delle ben note vicissitudini legate alla chiusura dell’ex stabilimento FIAT e del suo indotto.
In forza di tali oggettive considerazioni, si chiede la sospensione dell’applicazione dell’articolo 5 (delibera comunale di cui sopra).
Inoltre, in considerazione dell’esiguità degli attuali incassi che consentono a malapena il sostentamento delle nostre famiglie e dei nostri collaboratori, si chiede che tali importi ,ma anche quelli relativi ad anni di imposta antecedenti, privi di eventuali sanzioni ed interessi moratori, possano essere dilazionati in 48 rate mensili con decorrenza del pagamento dal 1.1.2022, nella
speranza che per tale data sia stata superata l’attuale emergenza.
Rimango a Sua disposizione per eventuali chiarimenti o approfondimenti e ringraziandola anticipatamente per l’attenzione che sono certo dedicherà alla nostra richiesta porgo, cordiali saluti. 
Ara Termini Imerese
Il Presidente
Carmine D’Alessandro

La lettera integrale:

Himeralive.it -carmine lettera tari 2021





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *