Controlli anti Covid a Bagheria: un arresto e otto denunce



I Carabinieri della Compagnia di Bagheria, a conclusione di un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato al contrasto delle illegalità diffuse e al rispetto delle misure di contenimento del covid-19, in tutto il territorio di competenza, hanno tratto in arresto una donna, per “furto aggravato” e denunciato in stato di libertà 8 persone.

3 uomini di età compresa tra i 63 e 23 anni sono stati sorpresi, senza giustificato motivo, a spasso armati di coltello; V.m., 57enne di Ventimiglia di Sicilia, è stato deferito per “combustione illecita di rifiuti”.

3 sono stati gli automobilisti penalmente denunciati: 2 per guida senza patente e 1, sottoposto a verifica con l’etilometro, per guida in stato di ebbrezza.

“Furto aggravato” è la contestazione per R.t. 44enne, di Ficarazzi, la donna aveva collegato l’impianto elettrico della propria abitazione, come verificato da personale ENEL intervenuto, abusivamente alla rete elettrica pubblica.

Le sanzioni amministrative elevate, in applicazione della normativa anti pandemia, ammontano a più di 10.000 euro, tra le centinaia di persone controllate 25 sono risultate sprovviste di dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie; durante gli accertamenti S.a. 55 enne è stato denunciato per oltraggio poiché a seguito di richiesta dei documenti personali dava in escandescenza inveendo contro i militari.





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *