Fermato in treno pregiudicato di Cefalù con droga e coltelli



Ieri mattina una pattuglia in abiti civili della Polizia Municipale,
impegnata in attività di controllo del territorio, ha fermato un
trentenne di Cefalù che deteneva cocaina e due coltelli a serramanico.
Insospettiti dal fare circospetto dell’uomo, gli agenti lo hanno
avvicinato nella zona della stazione ma l’uomo si è dato alla fuga,
riuscendo a salire su un treno in partenza. Gli agenti sono quindi
saliti sul convoglio, bloccando l’uomo che a quel punto ha
spontaneamente mostrato il contenuto del proprio zaino e di un piccolo
involucro, all’interno dei quali sono state rinvenute sostanze
stupefacenti, due coltelli a serramanico e un giravite.

L’uomo è stato identificato, risultando un pregiudicato residente a Cefalù,
ed è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per possesso
ingiustificato di strumenti compatibili con lo scasso e di droga,
nonché sanzionato per non aver rispettato le
misure di contenimento del Covid 19 che, proprio da ieri con il ritorno
della Sicilia in zona Rossa, prevedono il divieto di spostamento tra
comuni. Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro.





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *