Fullone, Di Lisi, Merlino: “Inopportuno e sproporzionato pagamento diritti istruttoria di 50 euro per richiesta accesso agli atti”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dei consiglieri comunali Salvatore Di Lisi (Patto per Termini), Licia Fullone (Fratelli d’Italia) e Claudio Merlino (Ripartiamo insieme)

Condividi questo articolo



Condividiamo quanto espresso dai tecnici che operano nel nostro territorio, tramite una nota indirizzata stamani all’Amministrazione comunale.
Riteniamo, infatti, inopportuno e sproporzionato l’aver introdotto, tra i diritti di istruttoria, anche il pagamento di 50,00 euro per la richiesta di accesso agli atti, quando, il Comune di Palermo per lo stesso servizio chiede 5,16 euro!
Inoltre, la richiesta di un pagamento per la comunicazione di cessazione/sospension
e attività, si pone in contrapposizione con questo momento storico, particolarmente difficile per le attività commerciali, in cui la ripartenza dell’economia risulta essere un impegno comune.
Alla prima occasione utile, l’Amministrazione comunale mette le mani nel portafoglio degli utenti, senza confrontarsi, ancora una volta, con i Consiglieri comunali
.

Salvatore Di Lisi (Patto per Termini)
Licia Fullone (Fratelli d’Italia)
Claudio Merlino (Ripartiamo insieme)





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *