La Regione consegna cento mezzi al volontariato, uno è stato assegnato al gruppo “Gli angeli” di Termini Imerese



“La Sicilia ha il diritto e il dovere di disporre di una Protezione civile efficiente e di un Volontariato preparato. Conviviamo con vari rischi e dobbiamo essere sempre pronti a gestire ogni emergenza”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci stamane a centinaia di volontari, accorsi da tutta l’Isola nell’autodromo di Pergusa, per la consegna di cento nuovi mezzi regionali affidati ad altrettante associazioni di volontariato. Con Musumeci erano presenti il dirigente generale del dipartimento Salvo Cocina, i funzionari e i sindaci dei centri interessati.

“Tra qualche mese avremo altri mezzi da affidare ai volontari, che saranno anche ammessi ad appositi corsi di formazione e di addestramento”, ha aggiunto il governatore. “Se poi dovesse andare in porto il Centro regionale di Protezione civile nella vecchia Poggioreale, nei luoghi terremotati della Valle del Belice, potremo candidare la Sicilia a luogo di riferimento europeo in materia sismica e di soccorso”.

Tra i destinatari c’è anche il gruppo di Protezione Civile “Gli angeli” di Termini Imerese, presenti questa mattina al momento della consegna. “Si rafforza il servizio offerto dal nostro gruppo su tutto il territorio – dice la responsabile Eleonora Sciascia – grazie a questo mezzo con potenzialità maggiori, soprattutto in caso di incendi, riusciremo a fronteggiare al meglio le emergenze e tutelare la comunità”.

Le foto

Himeralive.it-WhatsApp-Image-2021-02-08-at-16.26.12-1

Immagine 1 di 5

SCHEDA TECNICA 

Sono 100 i mezzi che oggi a Pergusa, alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e del dirigente generale della Protezione civile regionale, Salvo Cocina, sono stati consegnati alle organizzazioni di volontariato che hanno vinto il bando di assegnazione per il potenziamento della colonna mobile della Protezione civile. 
Si tratta di due tipologie di Pick-up 4×4, doppia cabina, 180cv, connessi tra loro da un sistema ricetrasmittente veicolare di ultima generazione e dotati di gancio traino.

Cinquanta sono fuoristrada con modulo antincendio avanzato CAFS, per lo spegnimento dei fuochi tramite un mix di acqua e schiuma. L’altra metà è invece dotata di modulo ad acqua e pompa idrovora, utile quest’ultima a contrastare le conseguenze degli allagamenti.

Tutti i mezzi sono idonei a prestare supporto alle operazioni di spegnimento incendi dei Vigili del fuoco e del Corpo forestale della Regione. Con la consegna dei nuovi mezzi, resa possibile grazie ai fondi europei del POC Fesr 2014-2020 per un finanziamento di quasi 10 milioni di euro, viene raddoppiata la capacità di reazione del sistema regionale di Protezione civile in caso di calamità. I cento mezzi consegnati oggi si aggiungono infatti ai 116, acquistati nel 2008, attualmente in servizio su tutto il territorio regionale.

Responsabile unico del procedimento (Rup) è il capo servizio del volontariato della Protezione civile siciliana, Alberto Vecchio, mentre per la direzione dell’esecuzione del contratto (Dec) sono stati incaricati Enrico Azzia e Vincenzo Salanitri.

Dello staff del volontariato che ha organizzato l’assegnazione e la consegna delle auto fanno parte Giovanni Verga, Demetrio Crocco, Ignazio Margherone, Cinzia Arcidiacono, Angelo Ventura, Laura Leotta ed Eleonora Musumeci.

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *