Termini Imerese: annullata celebrazione 4 novembre, il commento dell’associazione Combattenti e reduci

Condividi questo articolo




Non è mancato il malcontento a Termini Imerese a seguito della decisione del sindaco Terranova di non effettuare celebrazioni pubbliche in occasione del 4 novembre. “A Termini Imerese, in considerazione delle ultime misure urgenti di contenimento della diffusione del virus, sono ANNULATE tutte le manifestazioni e le celebrazioni pubbliche del 4 novembre. Chiediamo però – ha detto il sindaco Maria Terranova in un messaggio su facebook – a chi potrà e vorrà, di mettere un tricolore in ogni finestra e balcone per ricordare, in sicurezza, la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”.

“I comuni del circondario, vedi ad esempio  Trabia, Caccamo, Sciara, Cerda, Pollina, commemorano il 4 novembre 2020, in forma ridotta rispettando il protocollo di sicurezza anti Covid. L’amministrazione comunale di Termini Imerese invece annulla, causa Covid, la manifestazione. Bel modo di ricordare la festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate e di tutti i Caduti per l’Unità D’Italia”.

Questo il comunicato del presidente dell’associazione nazionale Combattenti e reduci di Termini Imerese, Cav. Michele Galioto, il quale racconta di aver ricevuto ieri una telefonata dal primo cittadino nella quale il sindaco decideva di non dare corso ad alcun tipo di cerimonia o deposizione di corona tenuto anche conto che i paesi del circondario si sarebbero comportarti allo stesso modo.

 

Le foto delle cerimonie nei comuni del comprensorio 

Caccamo

Immagine 1 di 4




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *