Laboratorio della droga in provincia di Palermo: un arresto VIDEO

Condividi questo articolo

Operazione dei carabinieri

Condividi questo articolo






Continuano i controlli antidroga dei carabinieri di Misilmeri sul tutto il circondario della compagnia.

Nel pomeriggio di sabato, i militari della Compagnia e personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia”, nel corso di una perquisizione in una casa di contrada Mulinazzo di Villafrati, hanno recuperato quasi 7 chili di marijuana e una piccola serra con venti piante di oltre 2 metri cariche di infiorescenze.

A.T. 56enne originario di Castelvetrano (TP), con precedenti di polizia, è stato tratto in arresto, per produzione, traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
In casa l’uomo aveva allestito un vero e proprio laboratorio, attrezzato di tutto punto per la produzione e la lavorazione della droga.
Insieme allo stupefacente sono stati posti sotto sequestro varie attrezzature e materiali utilizzati per la lavorazione e la trasformazione.

L’arrestato, come disposto della Procura della Repubblica di Termini Imerese, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida; la droga sequestrata è stata inviata al Reparto Operativo di Palermo per le analisi di laboratorio.
Questa mattina il G.I.P., Dott. Claudio Bencivenni, nel convalidare l’arresto, ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Lo stupefacente rinvenuto essiccato, immesso nel mercato del dettaglio, avrebbe fruttato oltre 60mila euro.

Il video 











Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *