Ultimo saluto a don Mimmo dal parroco del SS. Salvatore Leonardo Caputo

Condividi questo articolo






L’ultimo saluto a don Mimmo, morto prematuramente questa notte (clicca qui), da parte del parroco della chiesa del Santissimo Salvatore, padre Leonardo Caputo.

“E da questa notte vi capisco un po’ di più… A voi che avete seppellito in questo momento qualche familiare o amico e vi è stato detto: “non puoi venire a casa, né in chiesa perché non c’è funerale, né al cimitero perché non possiamo essere più di sei… Non puoi venire, non puoi esserci, non puoi salutarlo”. E quando vi è stato detto questo un nodo alla gola è arrivato, quello che è salito a me adesso.

Padre Mimmo (Mimmone per gli amici), un fratello, un confratello, un amico, un buono, fregato non da un virus, ma da un infarto a 48 anni… Non cambia molto… Morire adesso o per un motivo o per un altro non ti permette di accompagnarlo. Pregheremo da casa, e la preghiera non sarà di meno, ma a noi è stato donato un corpo con tutto ciò che ne comporta e questo mancherà… Lo sguardo, l’esserci per te insieme a tutti quelli che ti volevano bene… Mi sembra di capire ancora di più Maria Maddalena, Pietro e il discepolo amato di domenica scorsa che non sapevano dov’era il corpo di Gesù e c’era chi piangeva, chi era confuso, chi poi ha creduto; mi sembra di capire più loro.

Caro Mimmone, dal silenzio della mia stanza, dall’altare della mia parrocchia ti cerco, ti abbraccio, ti ringrazio, ti consegno a Lui nel giorno della Resurrezione. Ciao Mimmone, ti voglio bene”.

Padre Leonardo Caputo











Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *