Coronavirus, ok a test sierologici a vigili del fuoco e polizia di stato. La richiesta di Caputo (FI)

Condividi questo articolo

Il parlamentare aveva raccolto numerose segnalazioni da parte di esponenti delle Forze di Polizia, Vigili del Fuoco e delle loro organizzazioni sindacali, preoccupati per i ritardi nella effettuazione di test sierologici di controllo.

Condividi questo articolo



Saranno sottoposti a test rapidi sierologici, diagnostici e molecolari, con card, gli appartenenti ai Vigili del fuoco, Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza e Polizia Locale destinati a fronteggiare sul territorio l’emergenza coronavirus. Gli uffici medici dei predetti corpi di polizia potranno ritirare presso le Asp territoriali, i kit medici, eseguire i test e inviare i dati al Dipartimento di Prevenzione territoriali di riferimento“, così dichiara il deputato regionale di Forza Italia e componente della Commissione Parlamentare Attività Produttive, Mario Caputo.

Il parlamentare aveva raccolto numerose segnalazioni da parte di esponenti delle Forze di Polizia, Vigili del Fuoco e delle loro organizzazioni sindacali, preoccupati per i ritardi nella effettuazione di test sierologici di controllo.

Oltre ad indirizzare alle Asp siciliane e all’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza le doverose indicazioni, Caputo di intesa con il gruppo parlamentare di Forza Italia e con il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè aveva presentato un ordine del giorno – poi approvato dall’ARS – per impegnare il Governo a dare le necessarie direttive per estendere alle forze di polizia siciliane i test per salvaguardare la loro incolumitá.

Dal prossimo lunedì cominceranno ad essere effettuati i primi test che potranno essere svolti direttamente dagli uffici medici di ogni corpo di polizia e Vigili del Fuoco. In tal senso è stata diramata una circolare da parte dell’Assessorato regionale alla Salute diretta a tutti i presidi medici siciliani per sottoporre a test sierologici, molecolari e diagnostici le forze di polizia a vigili del fuoco.

Sono grato all’assessore alla salute, Ruggero Razza e agli uffici dell’assessorato – ha concluso Caputo – per avere agito con tempestività al fine di assicurare i controlli in favore delle Forze dell’Ordine e di Polizia e dei Vigili del Fuoco che costantemente sono impegnate per il controllo del territorio e per il sostegno alle famiglie più in difficoltà. Ringrazio altresì il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè per avere dato sostegno e corsia preferenziale al mio ordine del giorno e del capogruppo Calderone, che é stato condiviso dal Parlamento e dal Governo. In tal senso daremo il giusto sostegno a coloro che sono impegnati in prima linea nel territorio siciliano“.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *