La Pro Loco di Termini Imerese dona un buono pasto da 500 euro alla Protezione Civile

Condividi questo articolo






A seguito dell’emergenza che sta colpendo l’Italia, la Pro Loco di Termini Imerese si è mobilitata donando un buono pasto da 500 euro alla Protezione Civile di Termini Imerese.
Il contributo dall’associazione termitana servirà per aiutare coloro che stanno vivendo un periodo difficile. Infatti, verrà utilizzato unicamente per l’acquisto di beni di prima necessità.

La dichiarazione di Dario Turturici, presidente della Pro Loco

«Ringraziamo tutte le associazioni che hanno contribuito alla realizzazione del Carnevale Termitano 2020, a partire dall’associazione dei maestri cartapestai di Termini Imerese. Inoltre, come Pro Loco di Termini Imerese ringraziamo tutti gli eroi del momento: medici, forze dell’ordine, protezione civile, volontari, tutti gli operatori sanitari. Naturalmente –afferma il Presidente, Dario Turturici-, non ci fermeremo qui. Lanciamo il nostro appello a tutti, dicendo fin da subito: “Aiutate il vicino di casa, aiutate colui che ha di bisogno”. Lanciamo questo appello perché c’è molta gente che non è solita andare nei centri di raccolta alimentare, non è solita andare a chiedere un pasto e purtroppo già si trova in grosse difficoltà e non ha di che sfamare la famiglia.

Lanciamo questo appello perché queste persone vanno salvaguardate e noi, nel nostro piccolo, stiamo mettendo a disposizione questo contributo, ma chiediamo a chiunque, sopratutto a chi sta meglio, di mettere a disposizione delle somme, ma sotto forma di buono pasto. Perché quello che serve è il cibo -prosegue-. Sicuri che questo appello non verrà lasciato inascoltato, noi lo rilanciamo a tutti e chiediamo ai cittadini termitani, coloro che possono, di aiutare quel vicino di casa che con tanta dignità non ha il coraggio di andare a chiedere il pacco di pasta alla Caritas o in altra sede. Sopratutto bisogna fare questo in grande silenzio, senza fare nomi e cognomi. Perché oggi aiutare una persona che ha bisogno vuol dire essere ricambiati un domani. La Pro Loco resta comunque a disposizione dei cittadini per ciò che può fare».








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *