Grigliata tra amici a Trabia, 11 giovani denunciati

controlli carabinieri coronavirus
Condividi questo articolo



Il fatto è accaduto lo scorso 25 marzo a Trabia, intorno alle ore 13, quando 11 persone (di età compresa tra i 20 ed i 30 anni) si sono riunite per organizzare una grigliata in un’abitazione privata di un trabiese. L’allarme è stato lanciato da alcuni cittadini che hanno avvisato il sindaco Leonardo Ortolano, il quale a sua volta ha avvisato le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti prontamente i carabinieri di Trabia e gli agenti della Polizia Municipale. Le undici persone presenti alla grigliata sono state denunciate.

“Mi rammarica prendere atto di questi comportamenti incresciosi che aggravano il momento di emergenza sanitaria che stiamo vivendo – ha commentato il sindaco Leonardo Ortolano -. E’ inaccettabile che pochi irresponsabili rischiano di intaccare un’attività che la stragrande maggioranza dei cittadini sta portando avanti con responsabilità.

Il sindaco di Trabia, Leonardo Ortolano

Un ringraziamento va al comandante dei carabinieri Roberto Chilla ed ai suoi uomini, ma anche alla polizia municipale di Trabia, guidata da Renato Cicala, per essere tempestivi ed essere intervenuti nel caso specifico ma anche in tutti i casi di anomali e abusi vari nel territorio in barba alle norme previste dall’articolo 650 del codice penale – ha concluso il primo cittadino -. Invito la comunità a collaborare e rispettare i decreti del presidente del consiglio, della Regione Siciliana e  le ordinanze comunali. Nei prossimi giorni i controlli andranno avanti senza sosta”.

A Trabia, secondo i dati forniti dal sindaco Leonardo Ortolano, sono in tutto 63 le persone denunciate ai sensi dell’articolo 650 del codice penale. Inoltre,le persone in quarantena da quando è partita l’emergenza complessivamente sono state 89, ad oggi sono 55 di cui 22 sono in isolamento volontario ed il resto in quarantena obbligatoria.

3897E603-C103-4C66-B5C9-AB4E404B2762





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *