La politica incontra il territorio, la Bellanova a Palermo: “Importante valorizzare i nostri prodotti”

Condividi questo articolo

l ministro delle Politiche agricole, Teresa Bellanova, lunedì 17 febbraio è stata a Palermo, accompagnata nel suo tour dal senatore Davide Faraone, in giro per alcune aziende di Palermo e provincia.

Bellanova
Condividi questo articolo

teresa-bellanova-himeralive

Il ministro delle Politiche agricole, Teresa Bellanova, lunedì 17 febbraio è stata a Palermo, accompagnata nel suo tour dal senatore Davide Faraone, in giro per alcune aziende di Palermo e provincia.

La sua giornata nel capoluogo siciliano è cominciata nella sede del Mipaaf-Icqrf Sicilia dove ha incontrato i dipendenti, per poi spostarsi all’Istituto superiore Majorana, dove ad accoglierla c’erano gli studenti dell’istituto, l’assessore comunale Giovanna Marano insieme alla preside del plesso. Successivamente si è spostata a Bagheria per l’inaugurazione del mercato ortofrutticolo e per visitare un’azienda di ortofrutta e un’azienda di pesce.

A Casteldaccia ha fatto visita all’azienda Blu Ocean dove Antonio Lo Coco, presidente dell’Unione Industriali di Confcommercio Palermo e titolare dell’azienda, ha portato al ministro le notevoli difficoltà del comparto della pesca “che sta subendo molte restrizioni dell’attività rispetto ad altre marinerie europee“.

da sx Antonio Lo Coco, Teresa Bellanova, Sandro Terrani, Giuseppe VillucchioFare impresa – ha aggiunto Lo Coco – non dev’essere un’impresa. Già la Sicilia è fortemente penalizzata a livello logistico poiché per fornire i principali mercati commerciali deve far fronte a spese superiori rispetto ad altre imprese italiane o addirittura del nord Europa”.

Tornata a Palermo è passata dall’azienda olearia Manfredi-Barbera e successivamente si è spostata nell’azienda Agrumaria Corleone s.p.a. e ha concluso il giro delle aziende con il consorzio del mandarino tardivo di Ciaculli. Nel tardo pomeriggio ha incontrato nella sede del partito, Italia Viva, gli operatori del mondo agricolo che hanno evidenziato le problematiche del settore.

All’Addaura Hotel, infine, si è tenuto  un incontro politico e pubblico di Italia Viva Sicilia, ad accoglierla una sala gremita di persone, la Bellanova ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto per “Contrastare la contraffazione e per aiutare la sostenibilità delle imprese che subiscono il furto di identità e garantire di conseguenza la salubrità dei nostri prodotti. Servirebbero più risorse ma non sono qui a fare promesse che non posso mantenere. Il Governo, in Europa sta lavorando per garantire la tracciabilità dei prodotti, attraverso l’etichettatura obbligatoria che deve rendere chiaro al consumatore la reale provenienza del prodotto. L’obiettivo è quello di assicurare regole leali all’interno del settore“.

In questo momento storico difficile è importante che la politica incontri le persone e le imprese – afferma Sandro Terrani, capogruppo di Italia Viva al comune di Palermo che ha accompagnato nel corso delle varie visite il ministro Teresa Bellanova – la politica deve vivere il territorio e dare delle risposte. Momenti come questi sono fondamentali per avviare un percorso fatto di ascolto e confronto“, conclude Terrani.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *