Al via le operazioni di inumazione al cimitero di Termini Imerese




Avviati presso il cimitero di Termini Imerese i lavori di ripristino delle operazioni di inumazione in campo comune. Sarà la ditta Service Termini Imerese Srl ad occuparsi dei lavori attesi da tempo da numerosissimi termitani. 

L’ordinanza del secondo settore – Polizia Municipale, Ambiente, Protezione Civile e Servizi Sociali numero 6 del 07/01/2020

OGGETTO: ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE. RIPRISTINO OPERAZIONI DI INUMAZIONE IN CAMPO COMUNE DEL CIMITERO COMUNALE. DITTA SERVICE TERMINI IMERESE SRL.

Premesso:
che con atto Rep. N. 10829, Racc. n. 31, del 27 settembre 2012, è stato sottoscritto un contratto tra il Comune di Termini Imerese e l’Associazione Temporanea di Imprese (ATI) avente come società capogruppo la Italgeco s.c.a ri, con oggetto l’ampliamento del cimitero comunale e la gestione dello stesso.
Che per la gestione tale ATI ha creato la società di scopo Service Termini Imerese srl, con sede in via Traisi, 4, Capodrise (Ce).
Che la gestione del cimitero ha avuto avvio in data 30.04.2014, con la sottoscrizione della formale consegna dei luoghi.
Vista la nota prot.47157 del 06.11.2019, con la quale venivano richieste informazioni alla Service Termini Imerese srl in merito all’attivazione di un nuovo campo di inumazione, individuato con ordinanza sindacale n.87 del 15.03.2016.
Considerato che nessuna risposta arrivava in merito, mentre la ditta incaricata della gestione locale dei servizi cimiteriali (Pegaso Servizi srl) confermava di non avere disposizioni in merito da parte della Service Termini Imerese srl.
Vista la nota prot.57228 del 20.12.2019, con la quale si diffidava la Service Termini Imerese srl, ai sensi dell’art.24 del contratto, riguardo la mancata predisposizione del nuovo campo di inumazione, prefigurandosi un grave disservizio.
Considerato che ad oggi non è pervenuto alcun riscontro da parte del gestore, mentre risulta che di recente sia stato già accantonato un feretro da inumare, con sotterramento non eseguibile per esaurimento degli appositi spazi.
Tenuto conto del fatto che tale situazione costituisce, oltre che una inadempienza contrattuale, un potenziale problema igienico-sanitario, in considerazione delle caratteristiche dei feretri da inumare.
Ritenuto ricorrano, fatte salve altre eventuali forme di rivalsa, le condizioni di emissione di una ordinanza sindacale ex art.50 del D.Lgs. n.267/2000, a tutela dell’igiene pubblica.
Visti gli:
• art.217 R.D. 1265/1934 (T.U.LL.SS.)
• art.32 L. 833/78
• art.117 D.Lgs. 112/98
• art.50 D.Lgs. 267/2000, per come modificato dalla L. 48/2017.

PROPONE
Ordinare alla Service Termini Imerese srl, con sede in via Traisi, 4, Capodrise (Ce), quale gestore dei servizi presso il cimitero comunale, di disporre l’immediata predisposizione di un nuovo campo di inumazione, per come autorizzato con ordinanza sindacale n. 87 del 15.03.2016, eseguendo le previste esumazioni massive e la predisposizione di nuovi siti per inumazione.
Qualora, entro il termine del 13 gennaio 2020, non risultino avviati tali lavori di esumazione massiva sul nuovo campo di inumazione, in ottemperanza alla presente ordinanza, si procederà con intervento sostitutivo, in danno della ditta inadempiente, fatta salva ogni ulteriore azione che il Comune riterrà necessaria per garantire le essenziali condizioni igienico-sanitarie, la regolarità dei servizi cimiteriali e la tutela delle prerogative contrattuali dell’Ente.

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
Vista e condivisa la superiore proposta,

ORDINA
alla Service Termini Imerese srl, con sede in via Traisi, 4, Capodrise (Ce), quale gestore dei servizi presso il cimitero comunale, di disporre l’immediata predisposizione di un nuovo campo di inumazione, per come autorizzato con ordinanza sindacale n. 87 del 15.03.2016, eseguendo le previste esumazioni massive e la predisposizione di nuovi siti per inumazione.
Qualora, entro il termine del 19 gennaio 2020, non risultino avviati tali lavori di esumazione massiva sul nuovo campo di inumazione, in ottemperanza alla presente ordinanza, si procederà con intervento sostitutivo, in danno della ditta inadempiente, fatta salva ogni ulteriore azione che il Comune riterrà necessaria per garantire le essenziali condizioni igienico-sanitarie, la regolarità dei servizi cimiteriali e la tutela delle prerogative contrattuali dell’Ente.
La presente ordinanza, oltre che notificata alla parte, dovrà essere trasmessa alla Prefettura di Palermo, all’ASP6, Distretto di Termini Imerese e alla Procura della Repubblica.
Il Responsabile dell’Istruttoria: Dott. Maurizio Scimeca
Il Commissario Straordinario Lo Presti Antonio

Coronavirus, una strage nel 1837 a Termini Imerese: morirono duemila termitani di colera


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scrivi alla redazione!