Palermo: la Polizia di stato interrompe attività di spaccio su strada, arrestati due giovani pusher

Condividi questo articolo



Continua incessante l’attività della Polizia di Stato volta alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo. In tale contesto, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio svolti dai “Falchi” della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” della Squadra Mobile, sono stati tratti in arresto, in due diverse circostanze di tempo e di luogo, il 20enne Sollami Mario e Stassi Antonino, pregiudicato di anni 30, entrambi del quartiere Zisa, sorpresi per strada in piena attività di spaccio e con addosso denaro e dosi di stupefacenti pronte per essere vendute.

Sollami è stato notato nei pressi di un baglio di piazza Ingastone, in evidente atteggiamento di attesa sotto un arco; gli agenti hanno quindi ritenuto di sostare in zona defilata per attendere, senza esser visti, l’evoluzione degli eventi; dal punto di osservazione scelto hanno potuto così accertare come Sollami verosimilmente si stesse “preparando” ad un incontro con un potenziale acquirente, approvvigionandosi al passaruota posteriore di una vettura parcheggiata poco distante, da cui ha recuperato alcuni involucri, che poi ha nascosto in tasca, per tornare nella precedente posizione di attesa; quanto documentato ha fatto scattare l’immediato intervento degli agenti, i quali hanno bloccato il giovane recuperando gli oggetti che aveva nascosto in tasca, poi risultati essere una dose di marijuana e tre di hashish; dal passaruota della vettura in sosta i “Falchi” hanno recuperato un sacchetto in plastica contenente altre dosi di droga già confezionate: 9 di marijuana e 18 di hashish; addosso a Sollami inoltre è stata rinvenuta e sequestrata, oltre allo stupefacente, la somma di 200 Euro in banconote di diverso taglio.

Il secondo arresto è stato effettuato nei pressi di via Lanza di Scalea, dove i poliziotti in transito hanno notato Stassi in evidente stato di attesa all’angolo della strada. Anche in questa circostanza, gli agenti hanno guadagnato un punto di osservazione da cui poter accertare le ragioni della insolita e sospetta presenza dell’uomo in quel luogo; pochi attimi dopo quest’ultimo è stato affiancato da un uomo sopraggiunto a velocità e con atteggiamento circospetto a bordo di uno scooter; rapidamente, dopo un breve cenno d’intesa, si è consumato tra i due il classico scambio denaro/stupefacente; Stassi ha infatti consegnato a quell’uomo, in cambio di una imprecisata somma di denaro, un piccolo involucro; al suo interno una dose di cocaina, come successivamente accertato dagli agenti che hanno bloccato l’acquirente poco distante; Stassi è stato quindi immediatamente fermato e sottoposto ad una perquisizione personale: addosso, nelle tasche dei pantaloni, nascondeva altre 5 dosi di cocaina, singolarmente confezionate e pronte per essere spacciate, nonché la somma di 100 Euro in banconote di piccolo taglio, di cui una parte ancora tra le mani. Alla luce di quanto accertato Stassi Antonino è stato tratto in arresto e condotto in carcere, mentre l’acquirente dello stupefacente segnalato alla competente Autorità Amministrativa quale assuntore.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *