Trabia: sempre più fitto il giallo dei ragazzini scomparsi a Casteldaccia

Condividi questo articolo

Ancora avvolto nel giallo il caso della scomparsa di Mariano Farina e Salvatore Colletta, i due ragazzini di Casteldaccia di cui non si hanno più notizie dal 31 marzo 1992, quando avevano 12 e 15 anni. La Procura ha chiesto l’archiviazione del caso, ma la famiglia Colletta, assistita dall’avvocato Bonaventura Zizzo, non si dà per vinta e si oppone, chiedendo e indicando al Gip altri accertamenti.

Le parole dell’avvoca Bonaventura Zizzo 

Ho depositato l’opposizione alla richiesta di archiviazione del procedimento penale che riguarda la scomparsa di Salvatore Colletta e Mariano Farina.
Avevo 20 giorni di tempo, per redigere l’atto. Me ne sono presi 19, perché non ho voluto lasciare nulla di intentato e dare, fino in fondo, il mio contributo, affinché le indagini non si fermino e si continui a cercare la Verità su questa brutta storia.

Mariano Farina

 

 

Salvatore Colletta

In particolare si sollecita di sentire pentiti alcuni boss pentiti del posto. In particolare, secondo la testimonianza, i due ragazzini sarebbero stati presi con la forza, fatti salire su due macchine e portati via.

I due ragazzini sparirono un mese e 22 giorni prima della strage di Capaci, non lontanissimo da Porticello dove fu recuperato da mare il tritolo. Ecco perché l’avvocato Bonaventura Zizzo adesso chiede di sentire i pentiti.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *