Trentenne incinta uccisa a coltellate: si ipotizza delitto passionale

Condividi questo articolo






Un imprenditore di 51 anni è stato fermato dai carabinieri, si ipotizza che sia l’uomo che avrebbe colpito e ucciso una donna incinta  perché quest’ultima gli avrebbe chiesto dei soldi e minacciato di rivelare alla moglie che i due avevano una relazione.

Il cadavere della donna è stato ritrovato in una campagna sita tra Balestrate e Partinico lungo la statale 113.

La donna sarebbe stata uccisa a colpi di bastone e con alcune coltellate. La vittima si chiamava Ana Maria Lacramioara Di Piazza, di origini romene, residente a Giardinello, aveva 30 anni.

 

L’uomo è stato rinchiuso nel carcere Lorusso di Pagliarelli in attesa della convalida del provvedimento di fermo








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *