Julen: l’autopsia rivela la morte immediata dopo la caduta



La storia del piccolo Julen ha tenuto tutti con il fiato sospeso fino alla scorsa notte, quando i minatori hanno recuperato il corpo senza vita del bambino.
Oggi, i medici legali dell’istituto di Medicina Legale di Malaga hanno effettuato l’autopsia sul corpo del piccolo.

Dalle prime informazioni trapelate, si evincerebbe che il piccolo sia morto per un «trauma cranico-encefalico importante» e per «molteplici traumi compatibili con la caduta». Il bambino, quindi, secondo alcune fonti investigative sarebbe morto quasi sul colpo. Inoltre, da una prima ricostruzione sembrerebbe che subito dopo la caduta, sul piccolo Julen siano caduto delle pietre e atri detriti.
Al momento del ritrovamento, il bambino aveva e braccia verso l’altro. Il piccolo, è precipitato da un’altezza di circa 70 metri.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.