Omicidio Carlo La Duca: la parola oggi alla Parte civile, chiesto ergastolo per ex moglie e migliore amico

1 min read

Rimani sempre aggiornato


Va avanti a Palermo il processo per la scomparsa di Carlo La Duca.

Oggi, 23 febbraio, la parola passerà alla parte civile, rappresentata dagli avvocati Salvatore Pirrone, Chiara Arpaia, Fabio Trombetta e Giovanni Allegra. 

Nella scorsa udienza, la procura di Palermo ha chiesto l’ergastolo per Luana Cammalleri e Pietro Ferrara, accusati dell’omicidio dell‘imprenditore termitano di origini cerdesi, Carlo La Duca, ex marito della donna e miglior amico dell’uomo.

Il corpo di Carlo La Duca, scomparso nel nulla il 31 gennaio del 2019, non è mai stato ritrovato. La requisitoria dei sostituti procuratori si è conclusa ieri con la richiesta della massima pena per i due imputati alla Corte d’Assise presieduta da Sergio Gulotta.

Cammalleri e Ferrara, difesi dagli avvocati Giovanni Marchese e Accursio Gagliano, hanno sempre respinto le accuse. Secondo gli inquirenti, però, si sarebbero sbarazzati di La Duca, anche se per un motivo mai veramente chiarito.

Ferrara sarebbe l’ultima persona che avrebbe visto l’uomo vivo, poi sparito nel nulla il 31 gennaio di cinque anni fa, mentre Cammalleri lo avrebbe seguito con la sua macchina fino in via Minutilla, a Cardillo, dove poi era stata ritrovata, completamente ripulita, l’auto della vittima.
CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli: