La ASD Budokan ancora una volta tra i gradini più alti del podio al campionato italiano di Jujitsu Fijlkam

4 min read

Rimani sempre aggiornato


Ormai la fanno da padrone, la Budokan è una squadra vincente e fa parlare di se in tutta Italia!

Ebbene si, ancora una volta la Asd Budokan ha dato prova di essere tra le Società più forti di Italia, nella specialità del Fighting System (combattimento), classificandosi seconda al CAMPIONATO ITALIANO DI JUJITSU 2024, solo dietro alla Pro Team, società che in realtà rappresenta il raggruppamento di ben 8 palestre.

Oltre 42 le società partecipanti presenti al Pala Fijlkam di Ostiache con oltre 600 atleti provenienti da tutta Italia, hanno preso parte a quella che rappresenta la competizione più importante e prestigiosa a livello Italiano.

Gli atleti della Budokan, allenati dal Maestro Luigi Sanfilippo, presso la sede di Termini Imerese, si sono distinti nella specialità del Fighting System gara di combattimento. Questanno, anche una cospicua rappresentativa di atlete femminili della Budokansono salite sul gradino più alto del podio conquistando il Titolo di CAMPIONE ITALIANO.

Tra la rosa degli atleti termitani, si sono distinti gli atleti Antonino Campagna e Luca Rizzo (Cat. +81 Kg.) che si sono classificati rispettivamente Primo e Secondo.

 Ninni Campagna, in particolare si è diplomato ancora una volta Campione Italiano 2024 per il terzo anno consecutivo, Luca Rizzo è vice campione.

Mario Dolce e Alex Costantino, hanno dato spettacolodue piccoli atleti (Cad. -48 Kg.), cresciuti insieme nel jujitsu, nella stessa categoria hanno sbaragliato tutti gli avversari scontrandosi in finale conquistando anche loro il primo ed il secondo posto.

Un podio tutto Budokan con lOro per Costantino Campione Italiano 2024 e lArgento per Mario Dolce Vice Campione Italiano; Chiara Romano cat. -48 Kg femminile, è salita sul gradino più alto diplomandosi Campionessa Italiana; Ottimi Risultati raggiunti anche dagli atleti Mario Buzzetta (Cat. Junior -77 K.g.) ed Inchiappa Andrea Pio (Cat. Es. a 36 K.g.) entrambi sono riusciti a prevalere in una pool numerosa conquistando entrambi lArgento in categorie di ben 14 atleti, diplomandosi Vice Campione DItalia; Bronzo per la giovane Gaetana Mantia e per Giuseppe Fadale, entrambi alla loro prima esperienza nazionale, hanno conquistato il terzo posto, ma erano candidati senzaltro allOro, per loro sarà uno stimolo per la prossima competizione.

Anche gli Atleti Cosimo Pio Esposizione, Faso Emanuele e Vallelunga Giuseppe, partiti alla grande in categoria nei primi incontri, a causa di un infortunio in gara, si sono dovuti fermare tutti alle semifinali; tornano a casa con lamaro in bocca perché i favoriti della categoria.

Ad accompagnare i Maestri Luigi Sanfilippo e Vincenzo Vutera, maestro preso la sede centrale di Palermo, anche la giovane cintura nera Giuseppe Di Maio, sempre presente ed al fianco del suo Maestro presso il dojo di Termini Imerese che vanta ormai oltre 100 atleti.

La Budokan a Termini Imerese ha la sua sede in Via Leonardo da Vinci e mensilmente accoglie numerosi giovani atleti appassionati delle Arti Marziali. Prossimo appuntamento per la Budokan il Torneo Internazionale di Maribor in Slovenia.

I risultati finali

Femminile:

Es A kg 36 VUTERA GIULIA 
Es B kg 57 VUTERA AURORA 
Junior kg 70 Vincy Giallanza 
Senior kg 48 ROMANO CHIARA 

Maschile:

Cadetti kg 48 COSTANTINO ALEX
Cadetti kg +85 CAMPAGNA ANTONINO
Senior kg 85 Nicola Salerno 

Secondi posti

Maschile:

Es A kg 36 INCHIAPPA ANDREA PIO
Es A kg 44 LA ROSA PIETRO EMMANUEL 
Cadetti kg 48 DOLCE MARIO
Cadetti kg 52 LA BARBERA DIEGO
Cadetti kg 77 Daniele Carraffa 
Cadetti kg +85 RIZZO LUCA 
Junior kg 77 BUZZETTA MARIO

Terzi posti

Femminile:

ES A kg 52 LA ROSA GIADA 
Cadetti kg 48 MANTIA GAETANA 
Cadetti kg 52 MAGNO GIULIA
Senior kg 52 URSO Daria Urso 

Maschile:

Es A kg 40 ALGERI GIUSEPPE 
ES A kg 44 LIOTTI ALESSIO 
Junior kg 62 GAMBINO GABRIELE 
Junior kg 77
Alessandro Magno 
Senior kg +94
FADALE GIUSEPPE 
CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli: