Termini Imerese: il 18 ottobre nuova udienza per far luce sulla morte di Sofia Costantino

Estimated read time 2 min read

Rimani sempre aggiornato


I familiari di Sofia Costantino, la giovane mamma termitana morta dopo la terza dose di vaccino anticovid Moderna, non si danno pace e continuano a chiedere giustizia per la prematura scomparsa della ragazza deceduta a 24 anni.  Sofia lasciava, quel maledetto 27 gennaio del 2022, una bimba di soli due anni.

Lo scorso 24 maggio la Procura aveva chiesto l’archiviazione a cui i familiari, tramite i propri legali, avvocati Sciascia e Aiosa, si sono opposti. Così il GIP, Valeria Gioeli, ha fissato per il prossimo 18 ottobre, alle ore 11, l’udienza camerale.

L’obiettivo sarà quello di far luce sulla prematura scomparsa di Sofia e stabilire se il vaccino somministrato alla giovane mamma termitana sia stato una causa isolata ovvero una concausa della morte.

sofia5

Immagine 1 di 5

Secondo i familiari ed i legali, dunque, il vaccino non sarebbe un elemento estraneo al motivo della morte ma perlomeno una concausa. 

Roberta Siragusa: un’altra importante udienza si terrà il prossimo 9 ottobre, clicca sotto:

Continua a leggere su Himeralive.it
CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Condividi questo articolo

Leggi anche

Altri articoli:

+ There are no comments

Add yours