Termini Imerese: al via la presentazione del progetto “I tesori delle nostre radici-Piano delle Arti”

5 min read

Rimani sempre aggiornato


Il progetto I tesori delle nostre radici, finanziato nell’ambito del Piano delle ARTI dall’USR Sicilia, finalizzato alla promozione e alla partecipazione delle alunne e degli alunni
e delle studentesse e degli studenti, sarà occasione per conoscere il patrimonio culturale e ambientale dell’Italia e delle opere di ingegno di qualità del Made in Italy.
Tutte le scuole coinvolte dalla rete hanno realizzato spazi alternativi all’aula tradizionale, mettendo in atto una organizzazione funzionale al modo di apprendere degli
studenti, alla ricerca didattica e all’innovazione metodologica, formando una visione organica di scuola aperta, che si confronta con la complessità della modernità.

Gli alunni coinvolti nei tre ordini di scuola dell’Istituto Comprensivo “Tisia di Imera” di Termini Imerese (Pa) hanno preso coscienza delle risorse del territorio e
del patrimonio attraverso ricerche e studi mirati, coinvolgendo gli alunni e i docenti nella realizzazione dei laboratori artistico espressivi, con la produzione di balli folcloristici e
manufatti a tema “siciliani” dipinti su tavola, tela e stoffa: mattonelle, grembiuli bandane e tamburelli. Inoltre, gli alunni si sono cimentati nella scoperta dei detti e proverbi siciliani,
delle melodie e suoni antichi, riproducendo le tradizioni culturali del passato in collaborazione con studenti del Liceo Classico-artistico-alberghiero di Termini Imerese.
L’Istituto Comprensivo “Rettore Evola” di Balestrate (Pa) ha basato la sua azione progettuale facendo riferimento al linguaggio della danza come mezzo di
espressione del corpo, parte integrante dei rituali, forma di preghiera, momento di aggregazione della collettività nelle feste popolari, occasione di incontri tra le persone in
generale. Gli studenti delle tre scuole saranno guidati a conoscere le danze popolari nate da un contesto rurale e moderno, rappresentativo del linguaggio corporeo come mezzo di
comunicazione. Gli Istituti nella piena collaborazione potranno rafforzare l’identità delle diverse aree geografiche e dare risalto al messaggio nascosto che le danze popolari
veicolano nel riscoprire il loro significato simbolico originario.

L’Istituto Comprensivo “Galilei” di Busto Arsizio (Va) ha proposto le attività incentrate sulla valorizzazione della tessitura del cotone, storica attività condivisa in
passato con il nostro territorio, attraverso differenti laboratori, a partire dalla materia prima, il cotone, incluse le fasi di lavorazione e la storia di alcune industrie, fino al prodotto
finito, ai suoi usi ed alle tradizioni locali ad esso connesse, compresi il riferimento al “filo” inteso simbolicamente come elemento che crea “intrecci” e “legami”. Nella tradizione del
territorio a vocazione tessile, si raccorderà con botteghe artigianali, musei ed esperti del luogo, per coinvolgere gli alunni a realizzare manufatti in tessuto, a partire da attività che
ruotano intorno al “filo” per giungere alla realizzazione di semplici ornamenti di stoffa da indossare durante l’esibizione delle danze.

Il Liceo Classico settore Artistico “Ugdulena” di Termini Imerese (Pa) ha contribuito a realizzare un lavoro di tutoraggio tra gli studenti dei diversi ordini, per la
realizzazione di grafici, manufatti e maioliche, guidando e supportando l’operato degli studenti in un’ottica laboratoriale.
La valorizzazione delle produzioni tradizionali in un’ottica di ecosostenibilità finalizzata alla costruzione di un’economia circolare e sostenibile si sta concretizzando con
lo studio e la pratica di attività negli Istituti coinvolti inerenti i prodotti locali con il coinvolgimenti dei docenti e studenti esperti che trasmettano il valore delle tradizioni.
Nello specifico, si prevede che le eccellenze ed i “tesori” di ciascun territorio ed ambito vengano conosciute, comprese, agite dagli alunni che prenderanno parte al
progetto e dai loro docenti che, sia in itinere, che mediante attività finali di scambio concreto, attraverso l’allestimento delle mostre e l’esposizione dei prodotti realizzati,
possano prevedere:

1. la scoperta delle diverse realtà;
2. maturare la consapevolezza finalizzata alla conoscenza della ricchezza storiconaturalistica, la laboriosità e l’ingegno che accomuna i differenti territori che si
esprimono nelle differenti produzioni;
3. replicare l’esperienza nell’ottica della sostenibilità dei risultati.

 

Il 29 Maggio 2023 alle ore 9.30 l’I.C. “Tisia di Imera” accoglierà la delegazione dell’I.C. “G. Galilei” di Busto Arsizio che realizzerà un laboratorio con gli studenti delle
classi rappresentanti, presso l’Aula Magna dell’Istituto, in collegamento per uno scambio elettronico, con gli studenti della scuola di Busto Arsizio.

La programmazione della giornata del 30 Maggio, in linea di massima sarà la seguente:
Ore 9.00-9.30 circa: momento iniziale, collegiale presso la sede del Liceo Artistico “G. Ugdulena” di Termini Imerese (Pa).
Apertura dei lavori dei Dirigenti e delle Autorità, a cui seguirà l’esecuzione, in ottica di scambio e conoscenza, dei balli, delle melodie e dei detti siciliani.

Successivamente si provvederà alla divisione degli alunni ospiti in tre gruppi:
Le attività saranno di tre tipologie diverse:
Ore 10,30-12,30 circa:
1° gruppo/scuola – visita guidata ai laboratori interni alla scuola;
2° gruppo/scuola – visita all’esposizione dei lavori realizzati all’esterno della scuola;
3° gruppo/scuola – gemellaggio elettronico con l’I.C. “G.Galilei” di Busto Arsizio
presso l’Aula Polifunzionale del Liceo Artistico “Ugdulena” di Termini Imerese.
Ore 13.00 Saluti finali.

Gli studenti coinvolti potranno indossare un abbigliamento comodo per le attività previste all’esterno e potranno essere muniti della propria merenda e del proprio pranzo, da
consumare liberamente negli spazi esterni dell’Istituto.

Gli studenti dell’I.C. “Tisia di Imera” coinvolti nelle attività presso il Liceo Artistico “Ugdulena” di Termini Imerese, saranno licenziati alla fine dei lavori, in loco.

Himeralive.it -Programma giorno 30 Maggio Piano delle ARTI
CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli:

+ There are no comments

Add yours