Mistero nel mare del Salento: centinaia di bottiglie di ketchup e maionese giunte sulla costa

1 min read

Rimani sempre aggiornato


Centinaia di bottiglie di plastica per il ketchup e la maionese, le prime vuote e le seconde piene e ancora sigillate, sono giunte sulle coste del Salento.

Le bottiglie sono entrambe di provenienza americana e come siano finite in mare, al momento, è un mistero.

Le bottiglie per il ketchup sono rosse e sono arrivate in due ondate: nella prima erano più grandi, nella seconda più piccole.

Nella maggioranza dei casi sono vuote, in altri hanno all’interno un po’ di ketchup misto all’acqua marina. Arrivano soprattutto sulle spiagge di Lecce e di Gallipoli, ma alcune decine di bottiglie sono arrivate anche sul litorale brindisino.

A documentare l’insolito fenomeno è l’ideatore del progetto ‘Archeoplastica’, Enzo Suma, che ha l’obiettivo di sensibilizzare sul problema dell’inquinamento dovuto alla plastica. Lo stesso Suma circa un anno fa documentò l’arrivo via mare di svariate confezioni di conserve provenienti dall’Albania. Fino ad oggi l’unica segnalazione di ritrovamenti di bottiglie di ketchup era giunta da Ancona. L’ipotesi più plausibile è che le abbia perse qualche nave.  

 

FONTE
CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli:

+ There are no comments

Add yours