I carabinieri della stazione di Grisì hanno tratto in arresto due uomini, un 65enne e un 37enne, pastori del luogo e già noti alle forze dell’ordine che, secondo l’ipotesi accusatoria, sarebbero ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’operazione, che si colloca nell’ambito di una più ampia azione di contrasto in materia di stupefacenti svolta nelle aree periferiche e agricole del Comune di Partinico, ha consentito ai militari dell’Arma di rinvenire e sequestrare quasi 2 kg di infiorescenze di canapa, ben occultate all’interno di una stalla adiacente l’abitazione degli indagati a Partinico.

I Carabinieri, nel corso dell’attività, hanno inoltre accertato, con l’ausilio di tecnici Enel intervenuti sul luogo, un allaccio abusivo diretto alla rete elettrica che consentiva di alimentare l’immobile. Per tale motivo, i due sono stati denunciati anche per il reato di furto aggravato.

La droga rinvenuta e sequestrata è stata inviata al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Palermo per gli accertamenti tecnici.

Gli uomini, su disposizione del Pubblico Ministero, sono stati posti agli arresti domiciliari fino alla celebrazione del rito di convalida. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo ha convalidato gli arresti.

Gli indagati, da ulteriori riscontri sono risultati essere percettori del reddito di cittadinanza e, pertanto, la loro posizione è stata segnalata all’INPS per l’eventuale revoca del beneficio. 

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!