Si trattengono per cenare durante un furto: ai domiciliari due pollinesi




I carabinieri della compagnia di Cefalù hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dall’ufficio G.I.P. presso il Tribunale di Termini Imerese, nei confronti di un 44enne e un 39enne, originari di Pollina (PA), ritenuti responsabili di un furto in abitazione risalente al gennaio 2021.

Il provvedimento scaturisce da un’indagine condotta dai militari della Stazione Carabinieri di Finale di Pollina, e coordinata dalla Procura di Termini Imerese, grazie alla quale sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza a carico dei due indagati, sostanzialmente accolti nel provvedimento cautelare, in ordine al furto di alcuni attrezzi agricoli e di oggetti vari, che sarebbero stati sottratti da un’abitazione di campagna della vittima dopo avervi fatto ingresso tramite la forzatura di una porta.

I primi accertamenti effettuati dai Carabinieri in sede di sopralluogo hanno permesso di acquisire subito alcune tracce biologiche, le cui opportune analisi ne hanno evidenziato la riconducibilità al 44enne e al 39enne, consolidando così il grave quadro indiziario a carico dei due indagati che, nel corso dell’azione delittuosa, si sarebbero anche trattenuti a “banchettare” all’interno dell’immobile derubato.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!