Caccamo si stringe alla famiglia di Roberta Siragusa: in centinaia alla fiaccolato sul Monte Rotondo FOTO E VIDEO




«Abbiamo voluto fare questa fiaccolata per dire in maniera chiara ed inequivocabile che tutta Caccamo è accanto alla famiglia di Roberta Siragusa, con Iana, Filippo e Dario. Non mi aspettavo una presenza così massiccia e numerosa per una fiaccolata organizzata in poche ore. Questo mi riempie d’orgoglio e mi fa ben sperare per il futuro, la Caccamo sana c’è, sicuramente! Poche persone non possono rovinare l’identità di un intero paese. Questa sera era importante essere presenti per dimostrare la nostra vicinanza alla famiglia Siragusa».
 
Lo ha detto il sindaco di Caccamo Franco Fiore alle centinaia di persone che ieri sera hanno partecipato alla fiaccolata organizzata per condannare l’atto di vandalismo compiuto in danno dell’edicola (clicca qui) costruita sul Monte Rotondo, in memoria di Roberta Siragusa.
 
In quel luogo, la mattina del 25 gennaio 2021, fu ritrovato il corpo senza vita della giovane Roberta Siragusa. L’edicola con la foto di Roberta tra tanti fiori e la statuetta della Vergine fu realizzata dagli operai della Forestale, che da quel sentiero transitano per accedere alla Riserva di Monte San Calogero.
Nella notte scorsa, ignoti l’hanno danneggiata, dando alle fiamme e distruggendo gli oggetti posti dai familiari di Roberta.
 
Tra sgomento ed indignazione, immediata è stata la risposta dell’amministrazione, della comunità ecclesiale e di tutta la cittadinanza, che ha voluto mostrare solidarietà ai familiari della ragazza, ancora una volta bersaglio di violenza.
 
L’invito del sindaco e dei familiari, diramato via social, ha fatto il giro del paese in poche ore.
Assessori e consiglieri comunali, associazioni, gruppi di preghiera e tanti cittadini si sono dati appuntamento sotto casa dei Siragusa e da lì in corteo si sono recati sullo sperone roccioso per deporre decine di lumini accesi dove fino a poche ore fa vi era la foto di Roberta circondata da fiori.
Guidati dai sacerdoti don Giacomo Milianta e don Domenico Bartolone i presenti si sono uniti in preghiera.
 
Alla fiaccolata hanno partecipato tra gli altri il sindaco di Alia Antonino Guccione, l’assessore Enrico Corpora in rappresentanza dell’amministrazione di Termini Imerese, il Maggiore del reparto territoriale dei Carabineri di Termini Imerese Sara Pini, la presidente del consiglio comunale di Caccamo Debora Spica, le associazioni caccamesi: Fidapa, Real Caccamo, Asd San Giorgio, Caccamo Volley, Sipbc; presente anche una delegazione del Coro Stesicoro di Termini Imerese.
 

IMG-20221025-WA0086

Immagine 1 di 19

Il video della fiaccolata

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!