Frane: finanziato intervento per la riapertura al traffico della Sp58 a Sclafani Bagni




La Regione Siciliana ha finanziato i lavori per il ripristino e la riapertura al traffico di un tratto della strada provinciale 58 nel Comune di Sclafani Bagni, in provincia di Palermo. L’intervento si è reso necessario a seguito del crollo di un muro di contenimento, a causa dell’intensa pioggia verificatasi lo scorso 28 agosto.
 
L’arteria stradale, che risulta chiusa al transito per un tratto di quattro chilometri (dal km 2,5 al km 6,5), riveste notevole importanza in quanto costituisce un asse viario principale non solo per il centro abitato del palermitano, ma anche perché è l’unica via di accesso al centro urbano da parte dei residenti di contrada San Gregorio. 
 
La Regione sta intervenendo tramite la propria Protezione civile, che a seguito di sopralluogo ha accertato che  “la strada rappresenta una via di fuga e il ripristino della viabilità mira alla salvaguardia della pubblica e privata incolumità, nonché alla prevenzione dei rischi sul territorio”. 
 
Il sindaco del Comune aveva chiesto alla Città metropolitana di Palermo, competente per la manutenzione sulla viabilità provinciale, la sistemazione con urgenza del muro di contenimento, tuttavia l’ente ha manifestato la mancanza di risorse finanziarie necessarie per effettuare i lavori.
 
«Il mio impegno – sottolinea il presidente della Regione Renato Schifani – è quello di affrontare subito le tante emergenze della Sicilia e in questo caso veniamo così incontro alle esigenze dei numerosi cittadini di Sclafani Bagni e dei territori limitrofi, perché si tratta di una strada fondamentale non solo per il centro abitato, ma anche perché collega diverse zone».


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!