I consiglieri di Lega, Forza Italia, Diventerà Bellissima e Termini Popolare chiedono sospensione pagamento tributi ai commercianti termitani

La mozione a firma di Lorenza Abbruscato, Anna Chiara, Carmelo Miccichè e Fabio Sciascia

Condividi questo articolo




I consiglieri comunali Anna Chiara (Forza Italia), Lorella Abbruscato (Diventerà Bellissima), Carmelo Miccichè (Termini Popolare) e Fabio Sciascia (Lega Prima l’Italia),  a seguito di riunioni di partito, hanno presentato apposita mozione a sostegno di commercianti e imprenditori termitani –  provati dalla crisi economica e dal repentino aumento delle bollette -in cui chiedono all’amministrazione comunale la sospensione per 12 mesi del pagamento delle tasse comunali a tutte le attività commerciali che in questi giorni hanno ricevuto diffide per regolarizzare entro e non oltre 30 giorni la propria posizione debitoria nei confronti del comune di Termini Imerese.

La mozione: richiesta sospensione regolamento disciplinante misure preventive per sostenere il contrasto dell’evasione dei tributi locali

Visto il “Regolamento disciplinante misure preventive per sostenere il contrasto dell’evasione dei tributi locali ai sensi dell’articolo 15-ter del Decreto-Legge 30 aprile 2019, n. 34, così come modificato dalla Legge di conversione 28 giugno 2019, n. 58”, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.123 del 12/12/2019;

Rilevato che, in seguito alla decadenza della sospensione dell’applicazione del suddetto regolamento, molte attività commerciali e produttive hanno ricevuto in questi giorni diffide per regolarizzare entro e non oltre 30 giorni la propria posizione debitoria nei confronti del Comune di Termini Imerese;

 Considerato il periodo di crisi energetica causato dalla guerra in Ucraina che ha provocato un aumento significativo del costo di luce, gas e materie prime, per effetto del quale molte imprese su tutto il territorio nazionale versano in condizioni di estrema difficoltà economica, a tal punto da rischiare la chiusura;

 Sottolineato che non è intenzione dei proponenti della presente mozione impedire la riscossione dei crediti esigibili da parte all’ente comunale, né incentivare l’evasione dei tributi di alcun soggetto;

 Ritenuto di dover sostenere efficacemente la ripresa delle attività commerciali e produttive, motore della nostra economia, messe a dura prova prima ancora del conflitto in Ucraina dalle gravi conseguenze della pandemia che per quasi tre anni ha colpito la nostra società;

TUTTO CIÒ PREMESSO
SI IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

a fornire atto di indirizzo agli uffici dell’ente, in relazione alle loro competenze, affinché questi provvedano alla formulazione di apposita proposta deliberativa sulla sospensione dell’applicazione del regolamento in questione per un periodo di 12 mesi.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!