Caccamo: l’acqua ritorna non potabile, nuova ordinanza del sindaco con divieto di consumo




IN PIAZZA CAPPUCCINI AUTOBOTTE D’ACQUA POTABILE DELLA PROTEZIONE CIVILE
 
A seguito di analisi effettuate su altri campioni prelevati nei giorni scorsi, l’acqua erogata alle abitazioni di Caccamo è risultata non potabile. Il sindaco ha emesso apposita Ordinanza per vietarne il consumo umano.
Il primo cittadino, per lenire le difficoltà della cittadinanza, ha allertato la Protezione Civile Regionale, predisponendo per oggi pomeriggio, in piazza Cappuccini, un’ autobotte di acqua potabile, che sarà distribuita gratuitamente ai cittadini.
 
L’autobotte stazionerà nello spazio antistante il Bar di Pietro Rotolo.
 
La notizia della non potabilità è giunta poche ore fa dall’Asp di Palermo con una nota indirizzata al Comune di Caccamo, nella quale si precisa che gli esami relativi agli ultimi prelievi hanno evidenziato la presenza di batteri nel pozzetto di contrada Sambuchi (Ente Gestore Siciliacque) e nei serbatoi di contrada Guardiola (Ente Gestore Amap).
«Nonostante la comunicazione ufficiale dell’Asp e dell’Amap di ritorno alla normalità, abbiamo chiesto ed ottenuto controlli serrati e costanti sia da parte degli Enti gestori e dell’Azienda Sanitaria. Come abbiamo fatto nei giorni scorsi, seguiremo con il massimo scrupolo le indicazioni dell’Asp, compiendo tutti gli atti necessari per tutelare la salute pubblica».
 
 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!