Terna Termini Imerese: in arrivo 10 milioni di euro per opere ambientali

FABIO LO BONO

Condividi questo articolo




Arrivano 10 milioni di euro a Termini Imerese, per la realizzazione delle opere di compensazione ambientale. 
Sono stati approvati, dalla giunta comunale, gli schemi di convenzione tra il comune e Terna sulla modalità di realizzazione delle opere di compensazione relativi agli interventi denominati Tyrrhenian Link- collegamenti est e ovest. Il protocollo dovrà essere approvato in consiglio comunale.

Gli interventi non del tutto definiti, fanno saper a dagli uffici, riguarderanno l’urbanistica attraverso opere 
complementari intervento di rigenerazione urbana del belvedere e gli insediamenti urbani esterni al centro storico. Intervieni ambientali nel campo del fotovoltaico anche attraverso la realizzazione di tetti fotovoltaici su edifici comunali. Interventi di carattere paesaggistico e archeologico di tutela e valorizzazione. Interventi infrastrutturali sulla impiantistica sportiva e la sicurezza della viabilità extraurbana.

La realizzazione delle diverse Opere di Compensazione comporta una spesa massima complessiva, a carico della società Terna S.p.A., di 10 milione di euro. 
Le somme verrano erogate da Terna, per il 75% entro 30 giorni dall’apertura dei cantieri dell’Intervento Elettrico RTN e le comunicazioni comunali, il restante 25% al completamento della realizzazione ed entrata in esercizio dell’Intervento Elettrico RTN. 

La deliberazione di giunta comunale, numero 171 del 15 settembre 2022, di approvazione degli schemi di convenzione opere di compensazione è stata trasmessa dal segretario generale del comune dal dottor Massimo Fedele a Terna S.p.A. Nella nota il segretario generale del comune di Termini precisa che una volta approvato dal Consiglio Comunale, si trasmetterà anche il protocollo d’intesa per la localizzazione degli interventi, alla cui approvazione la giunta comunale ha subordinato la sottoscrizione delle convenzioni per le opere di compensazione.
Terna, a decorrere dal 1 gennaio 2005, oltre ad essere proprietaria della rete elettrica di trasmissione nazionale, è divenuta altresì concessionaria delle attività di trasmissione e dispacciamento e ha assunto anche la responsabilità di tali attività, ivi compresa la gestione unificata della rete nazionale, precedentemente affidate a GRTN S.p.A.

Terna ha inserito nel Piano di Sviluppo della RTN per l’annualità 2018 la realizzazione del collegamento elettrico HVDC Sardegna – Sicilia – Continente, denominato “Tyrrhenian Link” che, ai fini autorizzativi, è stato diviso nei due segmenti “Sicilia – Continente”, denominato “East Link”, e “Sicilia – Sardegna”, denominato “West Link”, entrambi interessanti in Sicilia il territorio del comune di Termini.

Tra l’amministrazione, la Regione e Terna si provvederà a sottoscrivere un protocollo di intesa. Terna intende partecipare, mediante erogazione di un contributo economico,  per riequilibrare l’impatto residuo e migliorare l’integrazione nel territorio dell’Intervento Elettrico RTN coerentemente con le previsioni normative di riferimento. Dopo una trattativa sul contenuto di alcune previsioni degli schemi di convenzioni riguardanti entrambi i segmenti East e West, Terna ha accettato integralmente le modifiche e integrazioni agli schemi di convenzione richieste dal comune.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scrivi alla redazione!