Sposa perde anello nuziale nel mare di Trabia: l’appello e il ritrovamento




Dopo l’appello lanciato su “Il pungolo di Bagheria” è stato ritrovato l’anello nuziale di una giovane sposa di Bagheria perso nel mare di Trabia.

Quello che sembrava un sogno incredibile si è invece come per incanto realizzato. La vicenda a lieto fine è stata raccontata proprio dal noto giornale Il pungolo di Bagheria.

Maria Laura Sciortino la giovane sposa che nel primo pomeriggio di giovedì scorso aveva perso l’anello nuziale, mentre faceva il bagno nel mare di Trabia l’ha ritrovato grazie ai social.

Era stato il Pungolo che aveva lanciato il tam tam, inserendo la notizia sul gruppo di Facebook. Immediatamente si è attivato una catena di solidarietà attraverso la condivisione del post condiviso da 20.997 persone. Un’amica della giovane sposa, Giovanna Zerbo l’ha messa in contatto con l’associazione di detectoristi, I.ME.DE: “Italia metal detector club SOS” il Servizio di ricerca e recupero oggetti smarriti su tutto il territorio nazionale e ieri sera è stata organizzata la ricerca.

“Mi rendevo conto che era più difficile di trovare un ago in un pagliaio – racconta Maria Laura Sciortino – ma in cuor mio nutrivo tanta speranza di potere ritrovare il mio anello nuziale. Insieme a mio marito e a mio figlio Davide di cinque mesi, ieri sera alle ore 23 ci siamo recati sul posto e dopo un’ora di ricerca degli esperti dell’associazione I.ME.DE grazie al metal detector, incredibilmente attorno a mezzanotte il mio anello è stato ritrovato un metro sottacqua vicino la spiaggia dove avevo fatto il bagno. Non so come ringraziare quanti mi sono stati vicini in due giorni di angoscia, ed in particolare al Pungolo, ma adesso sono felicissima perché il mio anello nuziale è nuovamente al mio anulare”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!