Ospedale Ingrassia Palermo: intervento per via endoscopica su ampia lesione precancerosa



INTERVENTO, PER VIA ENDOSCOPICA, SU UN’AMPIA LESIONE PRECANCEROSA  EVITATA AL PAZIENTE UN’OPERAZIONE CHIRURGICA NUOVA ATTIVITA’ DEL SERVIZIO DI ENDOSCOPIA DIGESTIVA DELL’OSPEDALE INGRASSIA 

 Il team di medici ed infermieri del servizio di Endoscopia digestiva dell’Ospedale Ingrassia di Palermo ha eseguito una dissezione sottomucosa endoscopica di un’ampia lesione precancerosa. L’intervento, effettuato in corso di colonscopia, ha evitato al paziente un’eventuale operazione chirurgica. 

 Il servizio, composto da 6 medici e 7 infermieri, esegue circa 3.000 colonscopie l’anno, sia afferenti dallo screening del tumore del colon retto, sia di utenti esterni che hanno prenotato l’esame agli sportelli CUP aziendali.  

 Dall’inizio del 2022 è stato intrapreso un percorso formativo per una ulteriore crescita nell’ambito della endoscopia operativa finalizzata alla risoluzione delle lesioni precancerose.  

 “Tale percorso – spiega la Responsabile dello screening del tumore colon rettale, Florinda Bascone – viene garantito dalla presenza sul campo di un tutor esperto di ‘dissezione sottomucosa’ (ESD, ndr), il dottore Angelo Caruso dell’ASP di Ragusa. L’intervento si esegue nell’ambito del cosiddetto ‘livello avanzato’ di endoscopia digestiva per l’asportazione per via endoscopica di ampie lesioni neoplastiche superficiali (Lateral Spreading Tumor, ndr) del colon o dello stomaco, il cui aspetto endoscopico suggerisce una profondità di penetrazione non superiore alla sottomucosa. Questa tecnica garantisce un trattamento endoscopico definitivo, evitando così di sottoporre il paziente ad intervento chirurgico, con un chiaro risparmio in termini di possibili complicanze e tempi di degenza, oltre che con una notevole riduzione di spesa sanitaria”.  

 Il servizio di Endoscopia Digestiva dell’ospedale Ingrassia fa capo all’UOSD Screening Colon retto ed all’UOSD Gastroenterologia, guidata da Matteo Rosselli. 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.