Tragedia bimbo palermitano morto a Sharm el Sheikh: arriva permesso per tornare in Sicilia



Dopo giorni di ansia e disperazione l’ambasciata italiana al Cairo e il Consolato Onorario a Sharm el Sheikh sono riusciti ad ottenere i permessi per permettere alla società assicuratrice l’invio di un volo per riportare in Italia la salma e i genitori di Andrea Mirabile, il piccolo di soli 6 anni morto mentre era in vacanza con i genitori.

Intanto, il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, ha contattato la Farnesina per avere aggiornamenti sulla famiglia palermitana in vacanza a Sharm el-Sheikh, colpita dalla tragedia della perdita del loro figlio.

«L’autorità diplomatica della Farnesina, l’Ambasciata in Egitto e il Consolato a Sharm – dichiara il sindaco Roberto Lagalla – stanno seguendo la vicenda con l’obiettivo di garantire il massimo supporto ai due genitori. Sulla morte del bambino sta indagando la magistratura egiziana. Mi sono sincerato del fatto che le autorità si occuperanno delle operazioni di rimpatrio dei due coniugi palermitani e della salma del loro figlio. In questo momento la madre incinta è in buone condizioni ed è in ospedale col marito, il quale è in condizioni ancora gravi, ma stabili. Resterò in contatto con la Farnesina – conclude il primo cittadino – per ricevere tutti gli aggiornamenti sulle condizioni dei nostri due concittadini e sul loro ritorno a Palermo».


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.