Auto bruciata a carabiniere a Termini Imerese: indagini in corso, parte la macchina della solidarietà

LA VETTURA ERA PARCHEGGIATA NEL QUARTIRE ROCCA ROSSA, IN VIA LEONARDO DA VINCI

Condividi questo articolo

scritto da:

Redazione



Mentre  vanno avanti senza sosta da ieri mattina le indagini, è partita  la macchina della solidarietà per il carabiniere, comandante della stazione di Montemaggiore Belsito, Francesco Palumberi, dopo l’incendio ai danni della sua autovettura, avvenuto alle prime luci dell’alba di giovedì scorso nel quartiere Rocca Rossa di Termini Imerese (clicca qui per vedere cosa è successo).

Antonio Mesi, sindaco di Montemaggiore Belsito, ha affermato: «A nome di tutta la cittadinanza, esprimo la mia vicinanza e la mia solidarietà al comandante della stazione dei carabinieri di Montemaggiore Belsito, Maresciallo Francesco Palumberi, che nella sua cittadina di residenza, a Termini Imerese, questa notte si presume abbia subito un atto intimidatorio. Lo sdegno che ci accomuna, ci porti ancora con più forza a difendere gli ideali di libertà, giustizia e legalità che questi gesti, indegni vorrebbero invece sopprimere».

Queste le parole della senatrice termitana Antonella Campagna (componente della commissione antimafia e difesa): «Conosco Francesco Palumberi da tanti anni e conosco la sua abnegazione all’ Arma ed ai principi di legalità e giustizia sempre in difesa e nell’interesse del bene dei cittadini.
Questa notte, purtroppo, Francesco è stato vittima di un vile atto intimidatorio che ha dato alle fiamme la sua automobile. Troppo spesso si tende a criticare, ingiustamente, la lacunosa presenza delle forze dell’ordine sul territorio, dovuta alla carenza di risorse umane e mezzi oltre che alla vastità dei territori da controllare, ma qui siamo di fronte al problema opposto, la vendetta della criminalità come conseguenza dei continui e persistenti controlli.
Esprimo dunque la mia più piena solidarietà al Maresciallo Francesco Palumberi, comandante della stazione dei Carabinieri di Montemaggiore Belsito auspicando che quanto prima gli autori del grave atto possano essere assicurati alla giustizia».

«Esprimo la mia solidarietà per il vile atto nei confronti di un uomo delle istituzioni», ha aggiunto il sindaco di Cerda, Salvatore Geraci

Solidarietà arriva anche dal sindaco di Campofelice di Roccella, Michela Taravella, che sui social ha scritto: «Solidarietà e vicinanza al Comandante Palunberi per il vile atto intimidatorio subito».

Il sindaco di Termini Imerese, Maria Terranova, a nome di tutta la città, «nell’esprimere la più sentita solidarietà a Francesco Palumberi, comandante della stazione dei Carabinieri di Montemaggiore Belsito, la cui auto, ieri, è stata data alle fiamme. Sono noti a tutti l’impegno e la determinazione con cui Francesco svolge il proprio lavoro. Andrò a trovarlo il prima possibile e gli porterò l’affetto di tutta la città. Siamo fiduciosi che le forze dell’ordine sapranno individuare i responsabili e assicurarli alla Giustizia. Chiunque abbia commesso questo criminale atto sappia che NESSUNO ARRETRERÀ mai DAL SUO IMPEGNO CIVILE. Siamo e saremo sempre dalla parte della giustizia e della legalità».

 

(Foto in evidenza di repertorio)






Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *