Quarta assunzione al comune di Petralia Soprana, colmati i vuoti della pianta organica



Quarta assunzione al Comune di Petralia Soprana. Colmati i vuoti della pianta organica. 

In precedenza erano stati stabilizzati 39 ex Lsu ed espletato il concorso per capo Ufficio Tecnico

Un’altra assunzione al Comune di Petralia Soprana. La nuova dipendente è la dott.ssa Rosalinda Napoli che andrà a ricoprire il posto vacante di Istruttore Direttivo Amministrativo.

La dirigente, laureata in giurisprudenza, è stata assunta grazie all’utilizzo, da parte del Comune di Petralia Soprana, della graduatoria del concorso già espletato presso il comune di Solarino (Sr).

Le norme in materia di assunzione, infatti, prevedono che gli Enti possono ricoprire i posti disponibili utilizzando gli idonei delle graduatorie di pubblici concorsi approvate da altre amministrazioni. Sfruttando tale opportunità la Giunta comunale guidata da Pietro Macaluso ha rimpiazzato alcuni dipendenti andati in pensione negli ultimi anni.

La dott.ssa Rosalinda Napoli, originaria di Santo Stefano Quisquina (AG), ha già firmato il contratto di lavoro a tempo indeterminato, che svolgerà a tempo part time a 18 ore, ed è già in servizio.

Il sindaco e la giunta comunale hanno dato il loro benvenuto alla nuova dipendente e nell’occasione hanno anche voluto ringraziare gli uffici, l’ex segretario comunale Giuseppe Lapunzina (consulente a titolo gratuito) e l’attuale Teresa Incaudo che si sono prodigati per il raggiungimento di questo obiettivo che garantirà più efficienza al Comune di Petralia Soprana.

“Con grande soddisfazione comunichiamo che abbiamo coperto un altro vuoto nella pianta organica del Comune migliorando la macchina amministrativa. E’ il quarto contratto di lavoro a tempo indeterminato che firmiamo – afferma il sindaco Pietro Macaluso – dopo la stabilizzazione di 39 precari e alla definizione del concorso pubblico per il responsabile dell’Ufficio Tecnico. Il nostro impegno, nell’ottica di una azione amministrativa efficace ed efficiente, ci ha portato a fare delle scelte che ci consentiranno di avere una struttura organizzativa senza vuoti che potrà offrire risposte e servizi migliori ai cittadini.”





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *