L’Unione Madonie dona saturimetri ai propri Comuni, 28 assegnati a Caccamo



L’Unione Madonie ha distribuito 210 saturimetri ai comuni associati.  L’iniziativa è della Giunta che in sede di assestamento di bilancio, con la condivisione unanime del Consiglio dell’Unione, ha destinato delle risorse per l’acquisto di questo strumento di misurazione dell’ossigenazione del sangue, ritenuto particolarmente utile per prevenire le complicanze gravi legate a Covid-19.

I dispositivi sono già stati consegnati ai Comuni facenti parte dell’Unione che a sua volta li affideranno alle associazioni di volontariato, alla protezione civile e a quanti prestano assistenza che li metteranno a disposizione dei cittadini che si trovano in quarantena domiciliare e non hanno la possibilità di acquistarlo.

Il saturimetro è un dispositivo semplice da usare (si applica sul dito di una mano) e fornisce informazioni preziose sul grado di saturazione dell’ossigeno nel sangue arterioso. La misurazione è sicura e indolore ed effettuabile a casa senza la presenza del medico curante che dovrà essere informato.

“E’ un segnale di vicinanza che vogliamo dare a tutti i cittadini ed in particolare a quanti stanno combattendo contro il virus – afferma il presidente dell’Unione Pietro Macaluso. Un piccolo strumento che in questo momento è diventato “salvavita” ed è per questo motivo che abbiamo deciso di destinare delle risorse finanziarie all’acquisto di questi dispositivi che saranno messi a disposizione dei cittadini.”

L’acquisto dei saturimetri è stato curato dal settore tecnico guidato dall’Ing. Pietro Conoscenti. Il numero dei dispositivi da consegnare ai Comuni è stato calcolato in funzione degli abitanti determinando la seguente assegnazione: 9 Alimena, 5 Aliminusa, 6 Bompietro, 5 Blufi, 28 Caccamo, 30 Castelbuono, 13 Castellana Sicula, 15 Collesano, 24 Gangi, 8 Geraci Siculo, 5 Gratteri, 8 Isnello, 13 Montemaggiore Belsito, 12 Petralia Soprana, 10 Petralia Sottana, 12 Pollina e 7 San Mauro Castelverde.





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *