Lutto: è morto il termitano Pippo Balsamo

Il ricordo di Enzo Giunta

Condividi questo articolo




È deceduto questa mattina il termitano Pippo Balsamo, 83 anni, a causa di un malore improvviso.

Dopo una vita dietro il bancone della rivendita di tabacchi e di valori bollati, aveva deciso di dedicarsi a tempo pieno alla attività, fino ad allora, secondaria, delle pompe funebri. Lo faceva con scrupolo e con profonda umanità, curando che i familiari del defunto ricevessero tutta l’assistenza possibile, consapevole della delicatezza del momento.

Aveva aperto bottega (per così dire) nella piazza dove aveva svolto la precedente attività principale, piazza di cui era “parte integrante”, presente dalla mattina alla sera, spesso a conversare con i passanti, i conoscenti e gli amici.

Chissà se ha mai pensato al suo funerale, lui che ne aveva organizzato di tutti i tipi, programmando con scrupolo ogni adempimento? Ci incontravamo quasi ogni giorno e c’era sempre l’occasione per spendere una parola, ma non abbiamo mai parlato del nostro rispettivo funerale, sapevamo che sono incombenze per chi resta e, quindi, a che pro’?

Una cosa certamente non potrà fare, compilare con la sua grafia pulita gli indirizzi sui biglietti di ringraziamento.

Caro “Pippo”, mi mancherà la tua disponibilità a chiacchierare, ma senza invadenza, così come mi mancherà il tuo ricorrente ricordo della carenza di “valori bollati” (allora distribuiti dalla Cassa di Risparmio) e di come chiedevi il mio intervento nei confronti dell’Ufficio Centrale affinché provvedesse a rifornire tempestivamente l’Agenzia di Termini Imerese. Infatti, con la vicinanza (allora) del Tribunale nella via Roma, la tua rivendita era punto di riferimento per i numerosi avvocati e per tutti coloro i quali avevano bisogno di “marche”.

E tu non potevi sopportare di non essere in condizione di soddisfare tutte le richieste. Ora le “marche” si stampano al momento e sono spariti i fogli dentellati (tipo francobolli) che tu contavi e ricontavi nel retrobottega, con lo scrupolo che mettevi in tutto, ma forse anche con il piacere del gioco.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!