Covid 19, Palermo Ladies Open: “Su ordinanza quarantena abbiamo chiesto deroga per Simona Halep”

Condividi questo articolo






 “Abbiamo scritto una lettera urgente al Ministro della Salute, Roberto Speranza, chiedendo una deroga all’ultimo provvedimento per le tenniste che parteciperanno ai 31^ Palermo Ladies Open”. Lo ha detto Oliviero Palma, Direttore del Torneo in programma al Country Time club di Palermo dall’1 al 9 agosto.

La nuova ordinanza adottata dal Ministro dispone la quarantena per i cittadini che negli ultimi 14 giorni abbiano soggiornato in Romania e Bulgaria. 

“Il provvedimento penalizzerebbe una giocatrice come Simona Halep, numero 2 al mondo e campionessa in carica di Wimbledon che non potrebbe, più, partecipare al Torneo di Palermo  – ha sottolineato Palma – al di là del valore della tennista e del richiamo mondiale della sua partecipazione al primo Torneo dopo la sospensione per la pandemia, abbiamo scritto al Ministro perché siamo convinti che i protocolli sanitari adottati dalla WTA siano talmente rigidi e severi da garantire la sicurezza, non solo delle atlete, ma di tutti coloro i quali lavoreranno, a vario titolo, all’interno della manifestazione”.

Il protocollo della WTA impone alle giocatrici di effettuare un tampone 4 giorni prima della partenza per Palermo. All’arrivo in città, tutte le tenniste si sottoporranno ad un altro tampone e non potranno lasciare l’albergo fino a quando non sarà comunicato l’esito da parte del Laboratorio regionale diretto dal Prof. Francesco Vitale, Ordinario di Igiene all’Università di Palermo. Successivamente l’esame del tampone rinofaringeo verrà ripetuto ogni 4 giorni.

“Ci siamo avvalsi della consulenza del Prof. Antonio Cascio (Ordinario di Malattie Infettive all’Università di Palermo, ndr) per pianificare tutti i controlli, ai quali si sottoporranno anche lo staff delle atlete ed il personale dell’organizzazione  – ha spiegato Palma – sono convinto che ci siano tutte le condizioni e tutte le garanzie, affinché si possa dare una deroga alle tenniste che provengono da Romania e Bulgaria, evitando loro di andare in quarantena e, quindi, di rinunciare al Torneo di Palermo che sarà trasmesso da Rai e Supertennis e da altre 160 televisioni in tutto il mondo”.










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *