Imu, Fullone e Di Blasi: “Regolarizzare il pagamento senza sanzioni e interessi”

Condividi questo articolo

Nella seduta di ieri 8 luglio 2020, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia

Condividi questo articolo






Nella seduta di ieri 8 luglio 2020, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia secondo la quale chi non ha pagato la prima rata IMU entro il 16 giugno avrà la possibilità di regolarizzare l’acconto, senza pagare sanzioni ed interessi, versando l’imposta complessivamente 

dovuta in un’unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 dicembre.

Il commento dei consiglieri Licia Fullone e Giuseppe Di Blasi

“La profonda crisi economica innescata dalla pandemia da Covid-19 ha colpito gravemente anche la nostra Comunità.
Molte persone non sono state in grado di pagare la prima rata IMU non per mancanza di volontà ma per reali difficoltà economiche.
Pensiamo, ad esempio, a chi paga l’IMU sugli immobili destinati alle attività artigianali o commerciali che sono rimaste chiuse durante il lockdown.
Riteniamo che la politica debba prestare attenzione alle istanze dei cittadini e proporre soluzioni concrete volte, se non a risolvere, quanto meno ad alleviare le difficoltà in cui versano.
Non appena il Commissario straordinario del Comune darà seguito alla nostra mozione, si potrà regolarizzare l’acconto IMU non pagato senza subire sanzioni o pagare interessi, siamo, pertanto, soddisfatti del risultato ottenuto”.











Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *