Asp di Palermo: attivato il primo ambulatorio territoriale per il controllo del pacemaker

Condividi questo articolo

L’Asp di Palermo ha attivato il primo ambulatorio territoriale dedicato al controllo dei pacemaker cardiaci.

Condividi questo articolo


L’Asp di Palermo ha attivato il primo ambulatorio territoriale dedicato al controllo dei pacemaker cardiaci. Finora le verifiche periodiche venivano sempre fatte all’interno di strutture ospedaliere, mentre adesso ci si potrà rivolgere anche al servizio realizzato al PTA (Presidio Territoriale d’Assistenza) “Enrico Albanese” di via Papa Sergio I n. 5  (Padiglione Florio) a  Palermo.

All’ambulatorio, cui si accede previa prenotazione al CUP dell’Asp, possono rivolgersi i pazienti provenienti da città e provincia muniti di richiesta del medico di medicina generale o dello specialista, specificando il codice n. 89481, relativo alla prestazione “Controllo e programmazione pacemaker”.

E’ necessario – spiega il responsabile dell’ambulatorio, Alfonso Giubilatoche i pazienti portino, in occasione del controllo, la documentazione relativa al pacemaker impiantato sia in una struttura ospedaliera pubblica che privata. Per utenti impossibilitati a venire in ambulatorio per comprovati problemi di salute, è possibile concordare con il medico curante (attraverso un contatto via mail, ndr) anche il controllo domiciliare”.

L’offerta territoriale – ha sottolineato il Direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraonisi arricchisce di una struttura unica, finora, all’interno dell’organizzazione sanitaria. E’ un servizio che va incontro all’esigenza di una vasta utenza trasferendo nelle strutture territoriali, prestazioni prima assicurate solo in ospedale”. (nr)

Per informazioni sui servizi offerti si può telefonare al numero 091.7036810 oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica alfonso.giubilato@asppalermo.org.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *